La Sapienza ospita il Premio Nobel per la Fisica: Barry Barish per il corso della Cattedra Fermi 2019-2020

La Sapienza ospita il Premio Nobel per la Fisica: Barry Barish per il corso della Cattedra Fermi 2019-2020
      Intervista a Barry Barish

Come ogni anno, La Sapienza promuove la conoscenza della fisica moderna e celebra la grande personalità di Enrico Fermi affidando un ciclo di lezioni ai massimi studiosi internazionali, che hanno contribuito significativamente a diversi campi di ricerca.

Per il ciclo di lezioni della Cattedra Fermi 2019-2020 dal titolo “Grandi infrastrutture e frontiere della fisica”, l’ateneo ospita Barry Clark Barish, fisico teorico statunitense specializzato in fisica della gravitazione,  Premio Nobel per la fisica insieme a Rainer Weiss e Kip Thorne, per la scoperta delle onde gravitazionali nel 2017. 

Il contributo riconosciuto a Barry Barish é stato decisivo nello sviluppo del rivelatore LIGO, (Laser Interferometer Gravitational-Wave Observatory). Preziosa é stata la partecipazione della Sapienza, la quale ha contribuito nella fase di raccolta e analisi dei dati e, grazie all’interferometro made in Europe VIRGO, il rivelatore LIGO ha permesso l’osservazione di vibrazioni nello spazio-tempo provocate dai fenomeni più violenti dell’universo (collisioni di buchi neri, esplosioni di supernovae o il Big Bang), conosciute come onde gravitazionali.

Esse furono predette da Albert Einstein un secolo fa: le onde di gravitazione non erano mai state viste direttamente, per questo motivo la loro rivelazione rappresenta una grandissima scoperta. La conferma della teoria della relatività ha aperto un nuovo punto di partenza nello studio e nell’osservazione dell’Universo.

“Siate curiosi”, questo il messaggio che Barish lancia ai suoi studenti: “la perdita più grande che subiamo è quella della curiosità che ci spingeva a fare domande da piccoli”. Una grande occasione, questa, per gli studenti della comunità della Sapienza e per il pubblico, che hanno la possibilità di conoscere o approfondire alcuni tra i più profondi argomenti della fisica. La materia oscura, le onde gravitazionali, l’Universo primordiale, fino ad arrivare alle nuove frontiere di questo campo scientifico. 

Questo e molto altro nell’intervista dedicata.

Il corso è articolato in 15 lezioni. Per il calendario consultare il link: https://www.phys.uniroma1.it/fisica/node/11149

Allegati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi