La crisi del dibattito politico in Italia: l’incontro con Carlo Ferrajoli

La crisi del dibattito politico in Italia: l’incontro con Carlo Ferrajoli

      Carlo Ferrajoli

Mercoledì 3 aprile 2019, presso l’aula 201 del Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale, si è tenuta la lezione – incontro con Carlo Ferrajoli, autore del libro “Rappresentanza politica e responsabilità. La crisi della forma di governo parlamentare in Italia”(ES, Napoli, 2018) e dottore di ricerca in Diritto costituzionale e Diritto pubblico. All’incontro, organizzato dalle cattedre di Diritto costituzionale italiano, delle istituzioni Ue e di Sistemi politici istituzionali, in collaborazione con l’unità di ricerca EUPoliS “Partecipazione politica transnazionale, rappresentanza e sovranità nel progetto europeo”, sono intervenuti, oltre all’autore, i professori: Paola Marsocci, Mattia Diletti e Fabrizio Criscuolo. “Successivamente alla riforma parlamentare degli anni ’90, nel tentativo di attuare modalità più rapide ed efficienti, assistiamo alla separazione tra discussione e voto, a beneficio dell’esecutivo e a scapito del dibattito parlamentare, linfa vitale del processo di decisione politica“, ha dichiarato l’autore.

Il saggio, così come il dibattito, si è concentrato sul declino delle commissioni parlamentari quale sedi di mediazione politica tra i partiti e luogo essenziale per la costruzione del compromesso parlamentare. L’autore ha individuato infatti nel modello di programmazione dei lavori delle Camere, a partire dalla fine del secolo scorso, e nel crescente abuso della decretazione d’urgenza e le “questioni di fiducia”, le principali cause della sterilizzazione della discussione politica stessa. “Il dibattito politico si è spostato dall’aula parlamentare al circuito mediatico, marginalizzando il parlamento, come luogo in cui concretizzare le decisioni politiche e de-responsabilizzando i politici rispetto alle decisioni da prendere”.  Sulla base di queste riflessioni l’autore affronta il problema dell’assenza di pubblicità da parte degli organi essenziali per lo svolgimento del procedimento legislativo: “Questo clima di de-responsabilizzazione alimenta la perdita di fiducia dei cittadini rispetto ai parlamentari e di conseguenza la perdita di interesse rispetto alla cosa pubblica, non abbiamo ad esempio il diritto di scegliere il nome dei nostri rappresentanti e questo ci fa sentire impotenti”. Per l’autore però crisi significa nuove opportunità: “Necessitiamo di un cambiamento, ma il sistema, così strutturato, induce alla passività e allo scetticismo. Ripartiamo dal porci il problema della centralità del dibattito politico come forma di crescita e adattamento alle nuove esigenze contemporanee“.

Un incontro dunque molto formativo, che ha fatto riflettere sulla crisi profonda che sta attraversando la politica e sulla necessità di un cambiamento, per far si che quest’ultima torni ad avere un ruolo fondamentale nella vita del cittadino.

Nico Tonus

Allegati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi