Welcome day “Media, comunicazione digitale e giornalismo”

Welcome day “Media, comunicazione digitale e giornalismo”

 

Si è tenuto oggi 1 Marzo 2022 alle ore 11:30 un incontro online di orientamento per gli iscritti 2021/2022 al corso di laurea magistrale in “Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo”, aperto a tutti gli studenti del Corso di studio. 

Molti i temi sul tavolo: dalla scelta del curriculum e la visione degli sbocchi professionali ad essi relativi; alle opportunità di studio all’estero, con particolare riferimento al programma Erasmus; concentrandosi anche sui tempi e i modi di realizzazione del tirocinio e l’inserimento nel mondo del lavoro. 

Il compito di presentare un così ricco bouquet di opportunità ha coinvolto dunque molti e qualificati relatori: la vicepresidente del Corso, Cristina Sofia, due dei docenti, Giovanni Ciofalo e Christian Ruggiero, in rappresentanza dei Curricula in Media Studies e in Giornalismo, il referente amministrativo Erasmus, Fabrizio Di Lullo, e la referente dell’ufficio tirocini, Fabiana Gubitosi.

Presentazione offerta formativa

Il professor Ciofalo ha presentato i 2 curricula offerti dal corso: il primo orientato verso i Media Studies, e il secondo con un’impronta giornalistica orientato verso l’informazione e sistemi editoriali.

  1. Gli insegnamenti del primo curriculum fanno riferimento a diversi campi di studio che vanno dal Transmedia Studies a Connected and Social Television a Contenuti e Mercati della radiofonia a Semiotica dei media. L’obiettivo è creare figure professionali che all’interno di industrie creative e mediali riescano ad occuparsi dell’ideazione e progettazione di contenuti e formati mediali. 
  2. Per quanto riguarda il secondo curriculum gli insegnamenti spaziano dal Giornalismo Internazionale a Teoria e Analisi del discorso giornalistico con la possibilità di scegliere poi 3 insegnamenti a scelta nella compilazione del percorso formativo. L’obiettivo qui invece è far sviluppare ai laureati conoscenze declinate al settore informazione con il fine di creare, produrre e diffondere di cosi informativi

Gli studenti sono chiamati a personalizzare la propria formazione attraverso l’indicazione di esami a scelta nel proprio percorso formativo, che, una volta inserito, può essere modificato solo inviandoe una mail a magistralicoris@uniroma1.it indicando il motivo della richiesta.

Gli sbocchi lavorativi si traducono in formule a volte desuete, che vanno da dialoghisti e parolieri, specialisti commercializzazione nel settore delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, specialisti nelle pubbliche relazioni, dell’immagine e professioni assimilate, redattori di testi per pubblicità. Ma le professioni alle quali fanno riferimento sono saldamente ancorate nel mondo della comunicazione digitale e del web. 

Per approfondire meglio ulteriori sbocchi e competenze si rimanda alla scheda del corso.

Presentazione opportunità erasmus

Come illustra il dottor Di Lullo, l’Erasmus è una delle possibilità più grandi per gli studenti, soprattutto per approcciarsi ad una realtà e ad un metodo di studio diverso dai propri. In questo caso la trasversalità del corso è sicuramente un punto a favore perché risulta facile trovare compatibilità con i diversi corsi all’estero. 

Importante dire che si può andare in Erasmus non solo per motivi di studio, ma anche per effettuare tirocini e/o mobilità per tesi.

Per avere un primo approccio con il mondo Erasmus e analizzare dettagliatamente le modalità d’accesso si consiglia di leggere attentamente il bando, aperto fino a 4 marzo alle ore 14.

È anche poi riconosciuta una premialità per gli studenti che hanno svolto erasmus infatti, in discussione finale tesi si otterrà un punto aggiuntivo, come accade per quei studenti che si laureano in tempo.

Presentazione possibilità di tirocinio

Per quanto riguarda l’acquisizione di competenze utili per il mondo del lavoro, questo corso di laurea offre una grande opportunità per gli studenti: attraverso due moduli da 3 cfu, uno al primo e uno al secondo anno, è possibile scegliere se effettuare due tirocini presso aziende diverse, o un tirocinio al secondo anno accompagnato da un corso di formazione o un’attività professionalizzante al primo anno. Per ciascuna di queste attività, il requisito formale è la durata: almeno 75 ore. 

Vediamo nel dettaglio le opportunità che gli studenti hanno per ottenere i suddetti crediti, distinguendo il primo anno dal secondo:

– per quanto riguarda il primo anno, il professor Ruggiero ci illustra le diverse possibilità di acquisizione dei 3 crediti:  

  • Tirocinio di almeno 75 h, attivabile esclusivamente tramite la piattaforma JobSoul, c’è la possibilità di cercare il tirocinio autonomamente al di fuori del portale ma comunque pertinente a corso di laurea o anche tramite newsletter settimanale alla quale ci si può iscrivere inviando un cv aggiornato a ufficiostage.scom@uniroma1.it ;
  • Seminari universitari con verifica finale o laboratori (es. il modulo BEJOUR);
  • Corsi formazione o alta formazione svolti in sapienza o presso altre istituzioni (es. i corsi di formazione in Scienze della Sostenibilità Sapienza, o in Web e Social Media Marketing)
  • altre attività professionalizzanti (come quelle che gli studenti possono svolgere per RadioSapienza o Cinemonitor)

L’ammissibilità di seminari, laboratori, corsi di formazione e altre attività professionalizzanti viene valutata da una Commissione composta dalla presidentessa del corso prof.ssa Silvia Leonzi e dal prof Ruggiero, mandando una mail a  mediacomdigitale_giornalismo.lm19@uniroma1.it e christian.ruggiero@uniroma1.it 

La possibilità di effettuare due tirocini prevede comunque che essi abbiano luogo in due periodi temporali separati, non in contemporanea e neppure con un seppur piccolo margine di sovrapposizione.

– la dottoressa Gubitosi invece ha illustrato le possibilità che riguardano il secondo anno:

  • Tirocini come sopra quindi, di almeno 75 h e attivabili esclusivamente tramite la piattaforma JobSoul;
  • attività professionalizzante, come ad esempio la pubblicazione di un congruo numero di articoli giornalistici (almeno 20), o lo svolgimento del servizio civile nazionale volontario o un’attività lavorativa di livello qualificato le cui mansioni siano comparabili almeno a livello di una triennale, il tutto comprovato da regolare contratto di lavoro.

Seminari e corsi di formazioni sono quindi ritenuti attività valide, solo per quanto riguarda i crediti del primo anno e non del secondo.

L’iscrizione alla piattaforma JobSoul avviene inserendo dati anagrafici, universitari e un cv aggiornato. Dopodiché si cerca il tirocinio e lo si attiva il tirocinio dopo l’accettazione della candidatura e dopo la creazione progetto formativo da parte dell’azienda. A questo punto si comunica tutto al tutor universitario e si ritirano 3 copie del progetto in azienda per consegnarle successivamente all’ufficio tirocini. Si arriva poi alla conclusione del tirocinio (è possibile anche prorogarlo o interromperlo anticipatamente) e alla richiesta dei cfu.

Per testimoniare la pubblicazione di articoli giornalistici bisogna inviare una dichiarazione scritta dal direttore del giornale in cui si attesta la collaborazione.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi