Via libera agli investimenti del MiBACT

Via libera agli investimenti del MiBACT

Buone notizie per il patrimonio culturale ed architettonico della Capitale. Sono in arrivo consistenti fondi ministeriali per il restauro, la riqualificazione e la valorizzazione di importanti poli bibliotecari ed archeologici, oltre che di altri enti d’attrazione culturale presenti sul territorio di Roma. Infatti, la conferenza unificata Stato-Regioni ed il Consiglio superiore dei Beni culturali hanno di recente dato parere favorevole agli interventi proposti dal MiBACT a favore di biblioteche, siti archeologici ed altri poli e attrattori culturali che attendevano da anni i fondi necessari per il loro ammodernamento.

 

Fra i principali interventi, quello relativo alle biblioteche nazionali di Roma e Firenze, e a quella di Archeologia e Storia dell’Arte di Roma: con un finanziamento complessivo di 35 milioni di euro saranno riqualificati gli spazi e le modalità di fruizione, l’organizzazione e la digitalizzazione del patrimonio bibliotecario nazionale. In particolare 10 milioni saranno destinati per il completamento del restauro della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma. Un investimento che prevede la bonifica di 15mila metri quadri aggiuntivi e la realizzazione di magazzini, laboratori di restauro, digitalizzazione e imbustamento, e la messa in opera di 60 km di scaffalature.

Altri importanti interventi sono destinati alle prestigiose biblioteche di Archeologia e di Storia dell’Arte di Roma, con la creazione di nuovi spazi, l’ampliamento dei servizi e un nuovo sistema di collocazione delle collezioni, sul modello delle più recenti grandi biblioteche al mondo.

 

Inoltre, cospicui finanziamenti sono previsti per il restauro e la valorizzazione del teatro di Posa 3 del Centro sperimentale di Cinematografia di Roma, da anni in condizioni fatiscenti, anche al fine di far emergere le potenzialità dell’istituzione e migliorarne l’offerta formativa. A beneficiare di 10 milioni di investimenti per la riorganizzazione, l’allestimento e la sua valorizzazione sarà anche il Museo autonomo delle Civiltà a Roma. Un intervento finalizzato ad acquisire nuovi spazi in adiacenza al Museo Pigorini.

 

Infine, 4 milioni serviranno per la messa a sistema del Parco Archeologico di Ostia Antica. Un investimento che prevede il restauro e la valorizzazione del Museo delle Navi romane e interventi presso i porti imperiali di Claudio e Traiano, oltre alla riqualificazione dell’antica città di Ostia, interventi che permetteranno anche la riapertura al pubblico di spazi museali da tempo inaccessibili.

 

Germano Di Fede

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi