Un nuovo modo di guardare alla finanza

Un nuovo modo di guardare alla finanza
      Intervista a Stefano Piserà

Nella mattina di martedì 5 dicembre ha avuto inizio la Social Impact Investments International Conference, due giornate di conferenze sul tema della finanza sostenibile. L’organizzazione della due giorni si deve all’impegno di Università di Roma “La Sapienza”, insieme a Unitelma Sapienza, e in collaborazione col Centro Casmef dell’Università LUISS Guido Carli.

A dare il via a questa terza edizione è stato un comitato di apertura di tutto rispetto: la sindaca di Roma Virginia Raggi, il magnifico rettore dell’università La Sapienza Eugenio Gaudio, l’assessore al bilancio del comune di Roma Gianni Lemmetti, il preside della Facoltà di economia Fabrizio D’Ascenzio e il professore di Unitelma Sapienza Roberto Pasca di Magliano. I loro discorsi hanno reso evidenti l’impegno e la determinazione dell’università nel fare della sostenibilità la parola chiave della propria agenda. La sindaca, in particolare, si è mostrata estremamente entusiasta per il nuovo progetto che vede il Comune e La Sapienza lavorare insieme per valutare la possibilità di emissione di un green e social impact bond per la Capitale. Questi tipi di bond sono uno strumento finanziario che consiste nella raccolta di fondi privati da parte del settore pubblico per il raggiungimento di obiettivi a impatto positivo sul piano sociale o ambientale. Un passo importante verso un welfare sostenibile, in grado di far risparmiare il settore pubblico ma di garantire l’elevata qualità dei servizi per i cittadini. Raggi si è detta fiduciosa che l’esempio di Roma possa ispirare il resto del paese a muoversi nella stessa direzione ed è convinta che con questo progetto “stiamo seminando il futuro”.

Dopo il saluto del comitato di apertura, la conferenza ha assunto un carattere molto più tecnico, dando spazio a una serie di relatori che hanno sfruttato i minuti a disposizioni per presentare le loro ricerche sul campo dell’ESG. Questo acronimo sta per Environmental, Social, Governance e si riferisce a tutte quelle azioni in ambito finanziario legate all’investimento responsabile, un investimento che ha quindi alla base un’attenzione particolare proprio per i temi di natura sociale, ambientale e di governance. Gli interventi hanno tutti messo in luce come la crescita di una finanza di tipo sostenibile abbia tendenzialmente dei risvolti positivi per la stabilità degli istituti bancari e per l’economia dei paesi coinvolti.

Con uno degli ospiti, Stefano Piserà (che ha esposto la suaricerca dal titolo Do income taxes affect corporate social responsibility? Evidence from European listed companies), ho avuto il piacere di scambiare qualche parola al termine della prima parte della conferenza. In allegato a questo articolo trovate e potete ascoltare il file audio dell’intervista.

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi