Torna Festam: una settimana di attività sulla cultura della sostenibilità

Torna Festam: una settimana di attività sulla cultura della sostenibilità

Promuovere il rispetto per l’ambiente partendo da attività culturali che possano cambiare l’atteggiamento della comunità. Con questo buon proposito il Municipio Roma V organizza e finanzia la terza edizione di Festam, Festival che dal 14 al 22 dicembre propone un fitto palinsesto di eventi culturali sulla sostenibilità ambientale e l’ecologia profonda, gratuiti e aperti a tutta la cittadinanza.

“Festam è una sfida per cambiare la nostra comunità partendo dall ’interno – dichiara l’Assessore all’Ambiente Dario Pulcini. Un’opportunità di dialogo, di presa di coscienza e di conoscenza, per attivarsi in prima persona per tutelare l’ambiente. Solo con la consapevolezza che la vita è una rete di relazioni imprescindibili e che il bene o il male dell’altro (sia esso pianta, animale o essere umano) è anche il nostro, possiamo agire insieme a salvaguardia della vita in ogni sua forma e così poter vivere felici, garantendo alle attuali e future generazioni un pianeta vivibile”. Tra le attività in programma per realizzare questa svolta sostenibile all’interno della cittadinanza rientreranno le presentazioni di alcuni progetti:  il 14 dicembre alle ore 18.00 ci sarà la presentazione del progetto “Apiari Pubblici” sviluppato dalla Commissione Cultura e l’Assessorato all’ Ambiente municipali, con l’Associazione Api Romane e l’A.P.S. Cambalache, che stanno svolgendo un corso di apicoltura finanziato dal Municipio che porterà alla costruzione delle arnie che verranno installate al Parco G. De Chirico; domenica 15 alle ore 16.oo e alle 18.00 ci sarà la presentazione di “Danza in fascia” a cura di Annabella Fedele, una tecnica che aiuta le mamme a sentire un maggior legame con il proprio corpo e con il proprio bambino. Un ballo che prevede una serie codificata di passi per le neo mamme e i loro figli, attraverso i quali si dà continuità al legame instauratosi durante la gestazione; il 21 dicembre alle 17.00, all’interno del convegno sull’ ecologia profonda con l’associazione Deafal e il Gruppo Puro ci sarà  la presentazione de “Il Sogno Trasformato”, progetto municipale ispirato ai principi della permacultura, il primo di tale tipologia in Europa finanziato interamente con fondi pubblici. Sempre durante il Festival sarà presentato da Elena Mannocchi e l’Associazione “Va a fa ‘n bene” il progetto di raccolta dei cellulari usati del Jean Goodall Institute Italia. Si narreranno i danni ambientali e sociali creati dalla produzione degli smartphone e come porvi rimedio. Per la sua realizzazione verranno installati nelle sedi municipali dei contenitori ad hoc per la raccolta dei telefoni usati e il loro corretto riuso e riciclo.

Non mancheranno i convegni organizzati per sensibilizzare e aumentare la consapevolezza sulle tematiche ambientali: lunedì 16 alle ore 17.00, presso l’ex Sala Consiliare di via dell’Acqua Bullicante 2, Maurizio Pallante, Fondatore del Movimento della Decrescita Felice e l’ambientalista italiano Massimo De Maio saranno ospiti dell’incontro sull’ uso consapevole delle risorse e la decrescita felice; mercoledì 18 alle 18.00, alla Casa della Cultura di Via Casilina 665, si terrà il Forum “Sistema ecologico del Municipio V” in cui sono invitati i cittadini e tutte le associazioni ambientaliste nazionali e locali per riflettere sulla situazione attuale e costruire insieme le prospettive future per il territorio; giovedì 19 alle 17.00, presso la Chiesa del SS. Sacramento a Largo Agosta, Don Maurizio Mirilli presenterà Silvia Serranti, Prof.ssa  di Ingegneria delle materie prime dell’Università Sapienza di Roma, che parlerà di economia circolare divulgando i dati scientifici sulle risorse naturali del pianeta, del Paese e della città. Dalle evidenze emerse si discuterà su cosa è necessario fare da subito per ottimizzarne l’uso e tutelare l’ambiente. In merito all’importanza di questi dibattiti pubblici è intervenuto il Presidente della Commissione Cultura del Municipio V Alessandro Stirpe: “Il nostro municipio ha dimostrato di essere un territorio molto attivo e sensibile all’ importanza della questione ambientale. Perciò il nostro obiettivo è stato quello di concepire Festam come uno strumento a disposizione della comunità. Da tre anni infatti questo appuntamento culturale è usato per presentare e condividere buone pratiche e acquisirne di altre, incontrandosi e discutendo in clima positivo. Costruire cultura ambientale è un percorso molto concreto e creativo per noi”.

Spazio anche alle presentazioni dei libri e gli incontri con gli autori che il Municipio ha voluto realizzare presso le librerie indipendenti: si inizia il 16 dicembre ore 19.00 con il libro scritto da Maurizio Pallante “Solo una decrescita felice (selettiva e governata) può salvarci” alla libreria La Rocca;  il 17 dicembre ore 19.00 alla libreria Todomodo  si parlerà del “Manuale di permacultura integrale” di Saviana Parodi; il 19 dicembre ore 19.00, alla libreria Rinascita 2.0 ci sarà la presentazione del libro di Aldo Martina “Cervi e uomini”. Il Municipio ha organizzato iniziative anche nelle scuole: sabato 14 dicembre nell’ arco della mattinata presso la sede succursale del Liceo Scientifico Francesco d’Assisi sarà realizzato il murales dal titolo “Natura e Sport”,  opera “partecipata” degli alunni con lo street artist Luis Cutrone. L’opera verrà dipinta sul muro della nuova recinzione del cortile e sarà realizzata con vernici foto-catalitiche (antismog) di grande impatto ambientale. La nuova recinzione verrà inoltre completata con una quinta visiva affidata a panelli fotografici in forex, dove come sfondo sono visibili i beni artistici, storici e paesaggistici del nostro territorio. Nella parte inferiore di ogni pannello verrà inserita una frase tratta dal Cantico delle  Creature di  S.Francesco  d’Assisi e citazioni dei testi di Pier Paolo Pasolini. Il 17 dicembre alle 17.00 presso l’ex Sala Consiliare di via dell’Acqua Bullicante 2, l’imprenditore Massimo Bernardoni spiegherà da un punto di vista scientifico come funzionano le vernici fotocatalitiche e come possono essere impiegate. Sul coinvolgimento dell’ interà comunità nelle diverse attività culturali si è espressa la Vice Presidente della Commissione Cultura del Municipio V Monia Medaglia: “A legare le esposizioni, mostre, convegni, spettacoli e laboratori di Festam c’è un filo rosso, un principio che per noi è essenziale: le politiche ambientali e le politiche culturali devono integrarsi in un indirizzo strategico unitario. Non c’è altra speranza per risolvere le sfide che questa fase storica presenta. Incombono grandi cambiamenti che bisogna saper gestire attraverso nuovi modelli eco-culturali, nuove intelligenze tecnologiche. Festam è un incubatore che raccoglie tutto questo e accelera il processo di sensibilizzazione e coinvolgimento della cittadinanza”.

Il prologo del Festival si svolgerà venerdì 13 dicembre ore 10.00 a piazza Teofrasto, insieme all’ associazione “Borgo dei Ragazzi Don Bosco”, con un’iniziativa di verde partecipato per riqualificare le aiuole presenti nel luogo. Dal 14 al 17 dicembre sarà possibile vedere gratuitamente una serie di film al Nuovo Cinema Aquila, selezionati dal direttore artistico del Green Movie Film Fest Marino Midena. Inoltre verrà presentato in anteprima assoluta il documentario sulle trasformazioni culturali e ambientali in corso nel Municipio Roma V realizzato da Gaze in Wonder ad hoc per Festam. Le pellicole avranno come filo conduttore l’ambiente e l’ecosistema, di seguito il programma:

Sabato 14 dicembre
* ore 16.00  Ailo un’avventura tra i ghiacci (film per bambini e famiglie)
* ore 18.00  Antropocene, l’epoca umana
* ore 21.00  Vivere, che rischio
Domenica 15 Dicembre
* ore 16.00  Ailo un’avventura tra i ghiacci
* ore 18.00  In questo mondo
* ore 21.00  Hambuchers
Lunedì 16 Dicembre
* ore 19.00 Incontro Gandhi
* ore 21.00 Legno Vivo- Xylella – Oltre il batterio�
Martedì 17 Dicembre
* ore 18.30  Presentazione del documentario sulla cultura e l’ambiente del Municipio Roma V
* ore 20.00 Biciclette di città
* ore 21.00 Ci vuole  un fiore

Il calendario delle attività che per una settimana animeranno il Municipio V si concluderà nelle giornate del 21 e del 22 dicembre con la festa organizzata in collaborazione con la Cooperativa Termini per la commemorazione del centenario dalla fondazione dei Villini del Pigneto: sabato 21 una parte del quadrante verrà pedonalizzata e ci saranno diversi espositori tra artigiani e produttori locali, oltre che uno stand informativo della ditta Ama e una lezione gratuita su come curare le piante con gli esperti della Casa Del Giardinaggio del Comune di Roma. Gli spazi della Cooperativa saranno eccezionalmente aperti al pubblico e sarà possibile conoscere i progetti ecosostenibili per la riqualificazione delle aree di proprietà comune della Cooperativa. Festam terminerà domenica 22 dicembre ma proseguirà l’impegno del Municipio V per la promozione dell’ambiente.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi