“The Best Interest Of The Child” – Giornata Conclusiva

“The Best Interest Of The Child” – Giornata Conclusiva

Sabato 22 settembre 2018 si è tenuta, presso il Centro Congressi del CoRiS, la tavola rotonda introdotta dal Prof. Mario Morcellini e moderata da Donatella Ferranti realizzata in conclusione delle tre giornate di worksop e convegni intitolate “The Best Interest Of The Child”.

Come suggerisce il titolo anglofono dell’evento (la traduzione italiana: “Il miglior interesse del bambino”), la totale attenzione dei seminari è stata rivolta al bambino, dalla tenera età sino all’adolescenza.

La figura dell’infante è stata studiata e analizzata nei suoi aspetti legali e sociologici da esperti e nomi illustri del mondo accademico, giuridico e non solo.

Ad aprire la mattinata, l’intervento del Prof. Mario Morcellini, consigliere AGCOM e consigliere alla comunicazione della Sapienza, nel quale ha chiarito il primo approccio che i bambini di oggi hanno con i media e la tecnologia. Intervistato da Radiosapienza ha chiarito: “c’è un eccesso di prestazione, di performatività di tecnologie all’interno della nostra vita. Non va bene che le società non si rendano conto che le tecnologie sono uno strumento non un contenuto o un’ideologia quindi è evidente che, quando una tecnologia diventa fondamentalista, qualcos’altro ha perso potenza”.

In merito ai bambini e al primo approccio che questi hanno con il docente, il prof. Morcellini ha aggiunto una sua critica: “I bambini arrivano a scuola avendo già costruito un rapporto molto significativo con le tecnologie digitali di consumo, in particolare con i tablet e con i smartphone, pieni di possibilità di comunicazione che danno al bambino la sensazione che quell’interazione è quella che conta e in qualche modo rischiano di mettere in secondo piano lo scambio educativo del docente che arriva in ritardo rispetto al ritardo dei tablet”.

“The Best Interest Of The Child” è stato organizzato dalla Prof.ssa Mirzia Bianca – docente ordinario all’Università “La Sapienza” – che, anche lei intervistata da Radiosapienza, ha dichiarato: “L’evento nasce da un progetto di ateneo ma soprattutto dalla mia passione per il tema del diritto di famiglia. L’organizzazione è stata micidiale perché abbiamo avuto. Sul modello europeo ed internazionale, non conosciuto dalle nostre Università, tre workshop paralleli la mattina e tre il pomeriggio per un totale di 94 relatori italiani e stranieri”.

Le giornate sono state accolte, dai partecipanti ai vari convegni, con grande partecipazione e apprezzamenti all’organizzazione, agli argomenti trattati e, in maniera particolare, all’interdisciplinarietà che ha caratterizzato l’intero evento.

Francesco Cucci

      Intervista Prof. Mario Morcellini
      Intervista Prof. Mirzia Bianca
Please follow and like us:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi