Teatro Vascello, stagione 2017-2018: gennaio tra concerti e danza

Teatro Vascello, stagione 2017-2018: gennaio tra concerti e danza

Camminando per le vie di Roma, nello splendido quartiere di Monteverde, vicino al Gianicolo, potrete trovare facilmente un’occasione per trascorrere una serata di cultura e intrattenimento: con i suoi 350 posti, la platea a gradinata e il palcoscenico alla greca, parliamo ovviamente del Teatro Vascello.

Questa struttura storica propone, nel mese di gennaio, una serie di spettacoli di danza, teatro e concerti musicali tutti racchiusi all’interno della stagione teatrale 2017/2018. Fra i prossimi eventi presenti sul cartellone del Vascello troviamo: Trilogìa (16-17 gennaio h21) ; Viktor Ullmann: biografia di una registrazione ed il Concerto in memoria di Viktor Ullmann (18 gennaio h21) ; Ebbò, l’offerta del cuore (19-20 gennaio h21).

Trilogìa, ideato e progettato da Michele Pogliani, Tiziana Barbaranelli, Stefano Pirandello, è uno spettacolo che, come si evince dal nome, si articola in tre quadri ognuno dei quali rappresenta tre momenti della vita di un uomo. Il primo quadro è Alea, rappresenta  la componente casuale della vita che sposta gli equilibri e sposta l’esito finale verso il fato. Il secondo quadro è Ananke, ossia la necessità: è questo il momento del viaggio interiore che produce la catarsi. Il terzo ed ultimo quadro è Ilinx, ossia la vertigine: al centro della scena della propria esistenza il protagonista vive lo stordimento di quando si è soggetti a forze che abbattono il proprio controllo. Un percorso che si conclude con una nuova consapevolezza : quella di essere solo, figlio di nessuno, ma conscio di una compiutezza acquisita e accettata.

A seguire, il Teatro Vascello ospiterà il 18 gennaio una serata speciale dedicata a Viktor Ullmann, docente e critico musicale, per non dimenticare l’orrore dell’olocausto. La serata prenderà il via con la proiezione di Viktor Ullmann: Biography of a Recording di Ioannis Grigoropoulos e Michalis Aristidou, che si è aggiudicato il Premio del Pubblico per il Miglior Cortometraggio Greco al Festival del Documentario di Salonicco 2016. Si proseguirà poi scoprendo le diverse anime dell’artista austriaco, quella del compositore e quella del poeta: le sonate per pianoforte, eseguite da Maria Garzon, composte da Ullmann saranno infatti intervallate dalla lettura di testi e poesie composte durante la deportazione a Terezin nel 1942.

In ultimo parliamo di Ebbò, l’offerta del cuore: uno spettacolo di musiche e danze di varia provenienza, dalla santeria cubana alla ritualità indiana, con Maria Grazia Sarandrea e Giovanni Imparato. Il titolo “ebbò” deriva da un vocabolo nigeriano e sta ad indicare l’offerta rituale, una manifestazione del più puro spirito di gratitudine nei confronti di tutto l’esistente. Lo spettacolo sarà un concentrato di energia, rivitalizzante e coinvolgente; un elemento dominante sarà il tamburo unito alle danze, di pura contaminazione stilistica, impreziosite da maschere ed eleganti costumi.

Se siete interessati a questi eventi, potrete trovare altre informazioni circa orari, biglietti, abbonamenti, location ed altro ancora sul sito del Teatro Vascello: teatrovascello.it

Federica Tuseo

Please follow and like us:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi