Teatro antico alla Sapienza presenta le Coefore di Eschilo

Teatro antico alla Sapienza presenta le Coefore di Eschilo

Il Teatro Antico della Sapienza mette in scena la tragedia “Coefore” di Eschilo.

Il Theatron, progetto di Teatro Antico alla Sapienza coordinato dalla professoressa Anna Maria Belardinelli, presenta le Coefore di Eschilo, tragedia che verrà messa in scena mercoledì 18 e giovedì 19 luglio presso il cortile del Dipartimento di Matematica della Sapienza.

La rappresentazione teatrale si svolgerà alle 18:30 e prevede l’ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.

Il progetto Theatron non si ferma alla sola rappresentazione all’Università, ma varca i confini prevedendo altre due esibizioni, una a Monterotondo, l’altra a Civita Castellana.

Di seguito il programma delle rappresentazioni delle Coefore:

  • domenica 15 luglio 2018 Anteprima – Monterotondo (RM), Palazzo Orsini, ore 21.00
  • martedì 17 luglio 2018 Prova generale – Cortile Dipartimento di Matematica, Sapienza Università di Roma, ore 18.30
  • mercoledì 18 luglio 2018 Prima – Cortile Dipartimento di Matematica, Sapienza Università di Roma, ore 18.30
  • giovedì 19 luglio 2018 Seconda – Cortile Dipartimento di Matematica, Sapienza Università di Roma, ore 18.30
  • venerdì 20 luglio 2018 Civita Castellana (VT), Forte Sangallo, ore 21.30

Il progetto Theatron presente alla Università della Sapienza dal 2010, consta di due laboratori, uno di traduzione di testi antichi, cui partecipano gli studenti del Corso di Magistrale in Filologia, Letterature e Storia del Mondo Antico, e l’altro di messa in scena, al quale si può partecipare tramite bando.

Per partecipare, gli studenti dei Corsi Magistrali elencati prima, dovranno svolgere dei colloqui di selezione per verificare le conoscenze linguistico- filologiche.

Per il laboratorio di messa in scena , invece, si potrà partecipare tramite un bando emanato ogni anno dall’Università La Sapienza. La direzione artistica di questo laboratorio è a cura di Adriano Evangelisti, e la selezione dei candidati avviene attraverso un’audizione che ne verifichi le esperienze di recitazione, regia, scenografia, illuminotecnica, costumistica, canto, danza, acrobatica, coreografia.

Entrambi i laboratori erogano crediti formativi e rilasciano attestati di frequenza.

Inoltre il Theatron, a partire dall’anno accademico 2015-2016, è inserito nel progetto Alternanza Scuola Lavoro (ASL), permettendo così di aprire le porte anche agli studenti delle scuole superiori.

Theatron attualmente coopera con Centro Sapienza Crea – Nuovo Teatro Ateneo ed è sostenuto dal Dipartimento di Matematica che mette a disposizione gli spazi esterni per la prima dello spettacolo in programma che viene poi replicato in diverse date e luoghi (aula magna del Rettorato; Forte San Gallo, Cortile Maggiore -Civita Castellana; Area Archeologica dei Quattro Venti di San Feliceo al Circeo; Anfiteatro di Albano Laziale; Tempio di Adriano – Roma; Ninfeo di Villa Giulia; Palazzolo Acreide di Siracusa; Fisad-Teatro Gobetti di Torino; Museo dell’Arte classica Sapienza).

Un’ ulteriore collaborazione di Thearton è avvenuta con Musica Sapienza per l’allestimento dell’opera su libretto di Carlo Goldoni e musica di Domenico Fischietti “La Fiera di Sinigaglia”, con il contributo dei propri attori.

Cristina Migliorisi

Please follow and like us:

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi