Sostenibilità e business: l’innovazione firmata EXCO 2019

Sostenibilità e business: l’innovazione firmata EXCO 2019

Dopo la fiera “Roma Incontra il mondo” con EXCO 2019 la capitale torna ad essere il cuore della comunità internazionale.

L’evento si svolgerà dal 15 al 17 Maggio presso Fiera di Roma. L’intero progetto è realizzato dallo stesso polo fieristico assieme a Diplomacy e Sustainaway. L’evento intende favorire l’incontro delle imprese con i player tradizionali della cooperazione internazionale allo sviluppo (Organizzazioni Internazionali, Istituzioni Finanziarie, Agenzie di sviluppo, ONG). L’obiettivo è infatti offrire prodotti e servizi utili a far raggiungere nei Paesi del terzo mondo uno sviluppo sostenibile in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030 ONU.

La capitale diventerà un ponte di raccordo della comunità internazionale per promuovere incontri, lavoro e buone pratiche sui temi dello sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030.

“Il business di successo nella cooperazione allo sviluppo passa attraverso la sostenibilità”, spiega Pietro Piccinetti, amministratore unico di Fiera Roma. “Ci saranno i Paesi che sono l’offerta e le aziende che rappresentano la domanda” dice Piccinetti. “L’obiettivo è creare lavoro dove c’è bisogno, attraverso una cooperazione sostenibile. E’ un evento fondamentale non solo dal punto di vista politico, ma anche economico”, ha sottolineato il manager.

“Il settore fieristico con questo progetto si fa compartecipe di un grande cambiamento rispetto alla cooperazione internazionale e allo sviluppo”.

Inoltre grazie ad Aics – Agenzia Italiana Cooperazione allo Sviluppo, Commissione Europea, Politecnico di Milano, assisteremo ad una vera “asta”. I potenziali sponsor infatti , riuniti tra il pubblico, potranno infatti “offrire e rilanciare” per i progetti presentati. L’evento prevede l’allestimento, nei suoi 30mila metri quadri, di aree espositive, conferenze e seminari tematici e programmi di incontro B2B.
Al programma di conferenze e dibattiti parteciperanno le massime cariche delle ONU e dell’UE, con sede a Roma, del Governo Italiano e degli altri principali “donor” internazionali, oltre a una folta delegazione di rappresentanti dei paesi in via di sviluppo. Sapienza sarà presente all’evento, in quanto il tema sarà raccontato dal punto di vista di università, agenzie internazionali, settore privato e camera di commercio. L’Ateneo romano avrà anche uno spazio espositivo apposito nel quale presenterà l’offerta formativa e le partnership con i vari paesi strategici della cooperazione italiana tra cui Marocco, Gambia, Eritrea, Etiopia e Kenya. Da non perdere l’appuntamento del 16 maggio, dalle 14 alle 18, in cui sarà organizzato un workshop con protagonista la Sapienza intitoolato “Sapienza for Sustainability” che vedrà anche la presenza del vice Ministro alla Cooperazione Emanuela Del Re.

Sul sito di EXCO 2019 è disponibile il programma e tutte le altre info sull’evento.

Nico Tonus

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi