“Senza terra”: un dramma da raccontare

“Senza terra”: un dramma da raccontare

Sabato 17 marzo il teatro dell’Istituto Leonarda Vaccari di Roma (Viale Angelico 20/22) ospiterà alle ore 21 lo spettacolo di Giuseppe Carrisi intitolato “Senza terra”.

L’autore, nonchè giornalista Rai e testimone di conflitti in Africa e in varie parti del mondo, vuole raccontare chi sono davvero i migranti e le loro condizioni, perchè in pochi li conoscono davvero.

Il tema dei migranti, sempre al centro delle cronache, è proposto dalle due associazioni, Diritti al cuore e Pizzicarms, che da anni si occupano di questa vasta e complessa tematica attraverso progetti di cooperazione e di sviluppo l’una e di bambini soldato l’altra. Insieme hanno promosso l’iniziativa ed organizzato questa serata per rendere partecipi, anche se in piccolo i cittadini e soprattutto per far conoscere quali sono i disagi dei migranti, da cosa scappano, quali sono i loro sogni, le loro paure e difficoltà.

Grazie alla scrittura e alla direzione di Giuseppe Carrisi  “Senza terra” è un vero e proprio viaggio alla scoperta di vite spesso dimenticate; il dramma dei migranti verrà raccontato portando in scena le storie di alcuni di loro: un somalo, un sierraleonese, una sudanese, un’eritrea e un nigeriano accomunati da un unico destino: la fuga e il viaggio al di là del Mediterraneo.

L’intento dell’autore è soprattutto quello di denunciare le cause di questa emergenza; guerra, violenze, fame, povertà, persecuzioni sono la conseguenza del più grande crimine nella storia dell’umanità: lo sfruttamento delle risorse umane, minerarie e agricole dell’Africa perpetrato dall’Occidente, oltre ad una razzia incessante che ha causato oltre 250 milioni di morti neri.

Tutto ciò ci sembra molto lontano. In realtà ci riguarda da vicino molto più di quanto sembri.

Lo spettacolo,attraverso narrazione, musica e pittura vuole far riflettere il pubblico e non solo riguardo il dramma dell’emergenza migranti che si vive giorno per giorno.

I fondi raccolti saranno utilizzati dalle due associazioni per occuparsi concretamente dei migranti.
Sono disponibili solo 100 biglietti. Per info e prenotazioni 3289297160.

Martina Mastromattei

Please follow and like us:

About The Author

Martina Mastromattei, nata a Roma il 17 Settembre 1997. Studentessa di Comunicazione all'Università di Roma La sapienza. Interessi: cinema, teatro, musica.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi