Sarà un paese: l’Italia tra realtà e finzione

Sarà un paese: l’Italia tra realtà e finzione
Da oggi nei cinema Sarà un Paese, un film documentario di Nicola Campiotti, al suo esordio con un lungometraggio. Riconosciuto Film di Interesse Culturale nazionale dal MiBAC e sostenuto dall’UNICEF Italia, questo documentario racconta l’Italia di oggi attraverso gli occhi di un bambino in maniera reale e, nello stesso tempo, sfociando nell’immaginario.
Sarà un Paese mostra la storia di due fratelli: Nicola, trentenne incerto sul futuro, e il fratello Elia, dieci anni. I due decidono di intraprendere un viaggio in Italia per cercare di trovare delle tracce dell’eroe fenicio Cadmo, cui il mito attribuisce l’introduzione in Grecia dell’alfabeto, al fine di trovare un nuovo linguaggio in grado di ridare senso alle parole. La particolarità di questo film risiede nel fatto che riesce, attraverso una rappresentazione realistica della nostra nazione, ad aprire la strada verso un percorso di formazione che parte dal mito, attraversa la realtà, e sfocia nell’imaginazione. I temi narrativi all’interno di questo film sono considerevoli sia dal punto di vista qualitativo sia quantitativo e ne possiamo riconoscere alcuni, tra cui: Il diritto al lavoro, l’amore per la terra, il paesaggio e l’ambiente che ci ospita, il diritto di cittadinanza, il senso del limite, il valore del coraggio e il rispetto delle regole, l’apertura alla conoscenza e all’incontro di culture e credenze diverse, la Costituzione della Repubblica, gli esempi di buon Governo, ecc.. Lo scopo del regista Nicola Campiotti nella creazione di Sarà un Paese – come emerge dalle sue parole – era di “realizzare un piccolo film che potesse parlare direttamente ai bambini e ai ragazzi delle scuole, come punto di partenza per una prima esplorazione e riflessione sulla realtà”. Tutto questo è reso più facile dall’utilizzo di visioni oniriche e astratte.
Come già riportato, Sarà un Paese è riconosciuto Film di Interesse Culturale nazionale dal MiBAC, ed è sostenuto dall’UNICEF Italia, che lo ha scelto per celebrare la Giornata dedicata al 25° Anniversario della Convenzione sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza (approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989). Sempre in collaborazione con l’UNICEF questa sera è prevista  una serata-evento presso il Cinema Barberini (Roma). Inoltre, il film rientra nelle proposte AGIS SCUOLA per l’anno 2014-2015, ed è stato inserito da LIBERA. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie nel concorso nazionale “Regoliamoci!”, il quale è realizzato in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.
Per maggiori informazioni riguardanti il film visitare il sito internet  www.saraunpaese.it e per guardare il trailer  www.youtube.com/watch?v=Yy2gTqx3PM8 .
Claudia Raponi
Please follow and like us:

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi