Sapienza, seconda edizione del Festival WeComeSport

Sapienza, seconda edizione del Festival WeComeSport

La Sapienza torna a promuovere e presentare la seconda edizione del Festival della Comunicazione Sportiva a Roma “Comunicare sport e stili di vita sostenibili”, dove vorrà di fatto tornare ad affrontare il delicato tema per cui lotta da dieci anni, il tema della sostenibilità. Tra i diciassette obiettivi per lo sviluppo sostenibile individuati nel 2015 da 193 Paesi Membri dell’ONU troviamo la lotta alla povertà, l’eliminazione della fame, il contrasto al cambiamento climatico, la riduzione delle disuguaglianze, la promozione della salute e del benessere.

L’Università la Sapienza perciò sostiene questo progetto, avendo un quadro completo della situazione e operando sotto molti punti di vista, così da riuscire a migliorare la comunità e collaborare al progresso della nostra società; in effetti quale mezzo migliore dello sport che emoziona e unisce, può riuscire a comunicare maggiormente il tema della sostenibilità. Sono molte le organizzazioni sportive, alcune anche riconosciute a livello mondiale, che oggi sviluppano strategie sulla sostenibilità. Ad esempio il CIO, Comitato Olimpico Internazionale, ha basato la sua strategia su elementi importanti, puntando su infrastrutture e siti naturali, approvvigionamento e gestione sostenibile delle risorse, mobilità, forza lavoro e clima.

Sapienza Sport che tra le sue priorità ha l’evoluzione e la riuscita di questo progetto, punta in alto, concentrandosi su una direzione ben precisa: il piacere di promuovere il movimento,  attività come camminare o pedalare, ed è proprio basandosi su questo quadro che il laboratorio di Comunicazione Sportiva del Coris ,”WeComeSport”, ha deciso di dare il via alla “Seconda Edizione del Festival della Comunicazione Sportiva” .

La sfida di questa edizione che avrà luogo nelle tre giornate di settembre dal 19 al 21 si concentrerà proprio nel piano di CFU, ovvero nella Circolazione Fisica Urbana , dove sarà offerto ai partecipanti l’occasione di sperimentare pratiche e attività sostenibili in chiave ludico-didattica. Le tre giornate sono state scelte in occasione dell’ “European Mobility Week”, la settimana europea basata sull’attività fisica, vivendo giornate senza mezzi di trasporto come auto, per gustare a pieno la gioia del movimento. Questo festival permette quindi di congiungere il valore scientifico del tema trattato con la possibilità di realizzare momenti aperti a tutti che si estendano magari all’intera città.

La prima giornata, quella del 19 settembre 2019, che si svolgerà presso la sede del Coris, si concentrerà sul tema dell’impatto economico finanziario dello sport sostenibile, , verranno approfondimenti dunque tue temi principali: la sostenibilità economica nel mondo sportivo, lo sport a sostegno delle politiche e delle strategie del turismo sostenibile. La seconda giornata, il 20 settembre 2019, girerà nella questione movimento, sport e benessere dedicandosi a tre temi importanti: la mobilità urbana sostenibile, movimento e sostenibilità ambientale, sport, benessere e sostenibilità sociale. Il quadro progettuale che invece verrà raffigurato nella il 21 settembre 2019 , avrà uno sguardo al futuro dove si parlerà del progetto innovativo : tecnologia e comunicazione per uno sport sostenibile.
Il contest si concluderà in bellezza perché nel piano di CFU (Circolazione Fisica Urbana), è compreso anche l’organizzazione del mini-torneo Sapienza quindi nell’ultima giornata ci sarà la premiazione di contest destinati agli studenti e promossi dalle aziende.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi