Sanremo 2017: è iniziata la 67° edizione del Festival della Canzone Italiana

Sanremo 2017: è iniziata la 67° edizione del Festival della Canzone Italiana

Martedì 7 Febbraio è iniziato il Festival di Sanremo.

Il Festival della canzone Italiana esiste ormai da 67 anni e rappresenta una vetrina della scena musicale Italiana in tutto il mondo.

La conduzione è stata affidata per la terza volta consecutiva al conduttore televisivo Carlo Conti affiancato, per la prima volta, dalla regina di Mediaset Maria De Filippi.

La prima serata del Festival è iniziata con una carrellata di brani meravigliosi che non riuscirono a classificarsi al primo posto nelle edizioni passate del Festival e che oggi rappresentano la storia della musica Italiana. Ricordiamo tra questi “Albachiara” di Vasco Rossi, “Almeno tu nell’universo” di Mia Martini, “Quello che le donne non dicono” di Fiorella Mannoia e “Donne” di Zucchero.

Terminato il servizio introduttivo, si spengono le luci dell’Ariston e sale sul palco Tiziano Ferro, primo ospite della serata, che apre lo spettacolo in un’atmosfera crepuscolare omaggiando il grande Maestro Luigi Tenco con una delle sue canzoni più famose “Mi sono innamorato di te”.

Si dà il via alla gara che vede susseguirsi sul palco dell’Ariston 22 artisti divisi in due gruppi che si esibiranno nelle prime due serate del Festival e che verranno sottoposti al giudizio di Sala Stampa e televoto.

Gli artisti in gara esibitisi durante la prima serata sono stati:

  • Giusy Ferreri con il brano “Fa talmente male”. Questo è il suo terzo Sanremo ma si presenta emozionatissima davanti al grande pubblico, quasi incapace di gestire la tensione. Il brano non riscuote particolare successo, tanto che viene subito eliminato. La cantante dovrà riesibirsi nella serata di giovedì per tentare di riportare in gara il suo brano.
  • Fabrizio Moro sale per la quarta volta sul palco dell’Ariston ed ogni volta regala grandi emozioni. Come dimenticare una delle sue canzoni più famose “Pensa” con la quale nel 2007 vinse nella categoria Sanremo Giovani! Anche questa volta canta con la sua intensità il brano “Portami via” che viene addirittura paragonato a “La cura” di Battiato. Sembra quindi essere tra i favoriti.
  • Elodie : reduce dal Talent “Amici” di Maria De Filippi, nel quale vinse il Premio della Critica, si presenta a Sanremo per la prima volta con il brano “Tutta colpa mia”. Mostra una grande presenza scenica e con un testo autobiografico che parla di un amore realizza una ballad tipica sanremese molto bella.
  • Ludovica Comello: e chi se l’aspettava! Dopo la serie Tv “Violetta” e lo show televisivo “Singing in the car” si presenta a Sanremo nella sezione “Campioni” con il brano “Il cielo non mi basta”. Canta un istante di felicità e di complicità.
  • Fiorella Mannoia mancava al festival da 29 anni quando vinse il premio della critica con “Quello che le donne non dicono”. Ritorna in grande forma con “Che sia benedetta” un inno alla vita, un testo che presenta tra gli autori la giovane Amara (Erika Mineo) che partecipò due anni fa al festival nella sezione giovani con il brano “Credo” ma fu eliminata.
  • Alessio Bernabei : terza partecipazione consecutiva dopo il debutto nel 2015 come frontman dei “Dear Jack” ed ora come solista. Canta “Nel mezzo di un applauso” un pezzo dance che celebra l’amore che persiste nel tempo ma non è niente di nuovo.
  • Al Bano : questo del 2017 è il suo quindicesimo Sanremo. Tra i suoi brani più famosi ricordiamo “Nostalgia canaglia” che quest’anno compie 30 anni. Ora è in gara con il brano “Di rose e di spine”, ma Al Bano non si presenta in grande forma, sono evidenti la difficoltà e lo sforzo nei passaggi tecnici più complessi della canzone.
  • Samuel : il frontman dei Subsonica sale sul palco dell’Ariston ma senza la band e si presenta con il brano “Vedrai”. E’ un pezzo elettronico, dal sound tipico del gruppo, il cui testo è incentrato sui sentimenti intesi come veicolo di speranza.
  • Ron ha partecipato al festival già sei volte, vincendo anche nel 1996 con il brano “Vorrei incontrarti tra cent’anni” in coppia con Tosca. Si mette in gioco con il brano “L’ottava meraviglia”. E’ una canzone d’amore che rivela quanto sia importante avere una persona accanto per affrontare insieme le difficoltà quotidiane. Il cantante però viene eliminato già nella prima serata per cui dovrà ricantare nella serata di giovedì per convincere il pubblico a riportare il brano in gara.
  • Clementino: è già stato in gara sul palco dell’Ariston nel 2016 e quest’anno si ripropone nella sezione “Campioni” con il brano “Ragazzi Fuori”. Musica orecchiabile e testo rivolto alla sua generazione fatta di ragazzi soli e “fuori”. La canzone però viene eliminata già nella prima serata.
  • Ermal Meta si presenta al Festival di Sanremo già nel 2006 nella sezione “Giovani” con gli Ameba 4 e nel 2010 nella categoria “Nuova Generazione “ con la band La Fame di Camilla. Non vinse in entrambe le occasioni ed ora si rimette in gara nella sezione “Campioni” con il brano “Vietato morire” scritto dallo stesso Ermal Meta. Si tratta di una storia tragica e autobiografica.

Tra un’esibizione e l’altra degli artisti in gara ci sono stati dei momenti dedicati agli ospiti.

Si sono esibiti Tiziano Ferro e Carmen Consoli in un duetto del loro nuovo brano “Il Conforto” creando un’atmosfera intima ed emozionante.

Poi è stato dedicato un momento a Paola Cortellesi e Antonio Albanese che, duettando in un medley, hanno ironizzato su alcune coppie celebri del festival. I due attori ci hanno regalato un momento divertente ed hanno colto l’occasione per presentare il loro nuovo film “Mamma o papà?” che uscirà nei cinema a partire dalla prossima settimana.

Altro ospite internazionale della serata è stato Ricky Martin, che con un medley delle sue canzoni più famose ha scaldato la platea facendo ballare il pubblico.

Un momento della serata è stato dedicato agli “eroi del quotidiano”: Guardia Di Finanza, Croce Rossa, Soccorso Alpino, Esercito, Protezione Civile, Vigili Del Fuoco e tra loro “Gli Angeli” Di Rigopiano per ricordare la tragedia accaduta poco tempo fa nel centro Italia.

L’intera platea dell’Ariston in standing ovation per loro.

La prima serata del Festival di Sanremo è stata dunque un successo, con 11 milioni di spettatori ed il 50,2 % di share.

Nonostante la polemica scaturita nei social per via del fatto che nella prima parte della serata ci sono stati dei problemi con lo streaming Rai del programma, poi tutto si è risolto ed è andato per il meglio.

Siamo pronti per ascoltare i concorrenti in gara di stasera che, per la sezione “Campioni”, saranno : Bianca Atzei, Michele BraviChiara GaliazzoGigi D’Alessio, Francesco GabbaniMarco MasiniNesli e Alice PabaRaige e Giulia LuziSergio SylvestrePaola TurciMichele Zarrillo.

Nella sezione ”Nuove Proposte” invece, in gara da stasera, avremo: Marianne MirageFrancesco GuastiBraschiLeonardo Lamacchia.

Gli ospiti? GiorgiaRobbie WilliamsBillie ClyfoKeanu ReevesFrancesco Totti, Enrico Brignano, Flavio Insinna, Gabriele Cirilli, il mago Hiroki Hara, per “tutti cantano Sanremo” Sveva Alviti (che interpreta Dalida nel film) e Salvatore Nicotra, un impiegato di Catania che in 40 anni non si è mai assentato per malattia.

Al vincitore della sezione “Campioni” del Festival di Sanremo 2017  verrà riservato il diritto di rappresentare, salvo rinuncia, l’Italia all’Eurovision Song Contest 2017, che si terrà a Kiev in Ucraina.

RadioSapienza, per il secondo anno, accompagna tutti gli appassionati di musica  nell’avventura del Festival più importante d’Italia attraverso un format molto coinvolgente.

Si tratta di un programma che andrà in onda per tutte le serate del Festival sul sito ufficiale di RadioSapienza (http://www.radiosapienza.net/) dalle ore 20:00 in poi in cui si commentano le esibizioni degli artisti in gara, vengono rivelate tante curiosità e soprattutto vengono intervistati alcuni ospiti d’eccezione.

La novità di quest’anno è che è possibile guardare la diretta Live del programma sul canale ufficiale di Youtube di RadioSapienza.

Inoltre attraverso l’hashtag ufficiale #SanremoSapienza è possibile interagire con lo staff RadioSapienza attraverso i social Twitter e Facebook.

Sembra che questo format sia stato apprezzato già dalla prima serata anche dal conduttore televisivo Flavio Insinna che ci ha mostrato il suo interesse scrivendo alla redazione di RadioSapienza.

Ospiti d’eccezione della prima serata del Festival intervenuti nel programma radiofonico sono stati gli “Homo Sapiens”, band che partecipò al festival 40 anni fa, nel 1977, con il brano “Bella da morire” che li portò alla vittoria. In collegamento telefonico con Mario Mazzanti, il fondatore della band, ripercorriamo la storia del gruppo e scopriamo che il nome ” Homo Sapiens” è stato tratto da una cover americana.

La loro carriera ebbe inizio in Radio Monte Carlo, nella quale canticchiavano dei motivetti di sottofondo. Poi, dopo quella vittoria al Festival di Sanremo, tutto prese una piega diversa e da allora la band iniziò a viaggiare per il mondo rendendo la loro canzone un successo internazionale.

Maurizio Nuti lo storico chitarrista della band, ci racconta che ancora oggi, dopo 40 anni, gli “Homo Sapiens” fanno 100-15o concerti all’anno sfruttando una formula che si chiama “30 anni in una sera” in cui ripercorrono 30 anni di tanti successi musicali del gruppo e non. Per gli “Homo Sapiens” dunque la vittoria più grande sta nel fatto che ancora dopo tutti questi anni le loro canzoni sono rimaste impresse nel cuore e nella testa di chi le ha ascoltate. Ciò purtroppo non accade per i giovani talenti che rischiano di cantare dei “tormentoni” che vengono dimenticati dopo pochi mesi.

L’intervista si conclude con una chicca: Claudio Lumetta, la voce degli “Homo Sapiens”, canta in diretta “Bella da morire”.

Per la seconda serata radiofonica invece l’ospite d’eccezione sarà il Maestro Direttore d’orchestra Beppe Vessicchio.

Buon divertimento !!!

Silvia Covelli

 

 

Please follow and like us:

Post source : http://www.radiosapienza.net/

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi