Rigenerazione urbana: riqualificare il nostro territorio

Rigenerazione urbana: riqualificare il nostro territorio

Rete ecologica e strategie di rigenerazione urbana e territoriale

Si è tenuto Giovedì 16 Febbraio, presso il Dipartimento di Pianificazione, design e tecnologie dell’architettura, il seminario “Rete ecologica e strategie di rigenerazione urbana e territoriale“.

L’evento è stato organizzato in concomitanza con l’inaugurazione dell’anno accademico 2016-2017 della Scuola di Specializzazione in Beni naturali e territoriali dell’Università La Sapienza.

La suddetta Scuola si propone di educare e formare figure dall’alto profilo professionale nel settore dei metodi e delle tecniche di riqualificazione degli spazi verdi urbani come parchi e giardini, e di tutto ciò che riguarda l’aspetto naturalistico ed ambientale di un territorio.

Quello della rigenerazione urbana è un tema molto importante e oggetto di numerosi studi da parte della Scuola di Specializzazione in Beni naturali e territoriali, che punta all’analisi e alla ricerca di tecniche sempre più efficaci e innovative e di competenze sempre più specializzate e all’avanguardia.

Con l’espressione rigenerazione urbana, intendiamo far riferimento a quel processo attraverso il quale si conferisce nuova vita, un nuovo respiro, una nuova anima ad un territorio, una città, un quartiere o un qualsiasi spazio pubblico, sociale e culturale, un processo che attraverso studi e strategie adatte, riqualifica un territorio all’insegna del miglioramento.

Il seminario si è rivelato essere un’occasione di confronto tra esperti, per discutere di un tema centrale per la salute delle nostre città, dei nostri quartieri e di tutto il territorio italiano. Infatti, hanno preso parte all’evento molti ospiti, esperti del settore, tra i quali Vito Consoli, Direttore della Direzione Regionale Ambiente e Sistemi Naturali della Regione Lazio, Maurizio Gubbiotti, Presidente RomaNatura e Pierluigi Capone, Vicepresidente dell’Associazione Italiana Direttori e Funzionari delle Aree Protette i quali hanno fornito il loro contributo sul tema “rete ecologica e aree naturali protette”.

Presente all’evento anche Paola Falini, una delle fondatrici e docente della Scuola di Specializzazione in Beni Naturali e Territoriali che ha dedicato il suo intervento ai paesaggi ereditati.

L’evento è stato coordinato da Laura Ricci, Direttore della Scuola di Specializzazione in Bene naturali e territoriali della Sapienza. Ai nostri microfoni, la professoressa Ricci ha descritto quelli che sono gli obiettivi della Scuola, sottolineandone il carattere fortemente professionalizzante ed al tempo stesso di approfondimento scientifico-disciplinare davvero rilevante, carattere che consente di definire l’identità di tutte quelle discipline cosiddette del “progetto”, come l’urbanistica o la pianificazione ambientale, all’interno dell’università. È fondamentale quindi raccontare e rafforzare l’aspetto sperimentale e di progettazione di queste discipline soprattutto all’interno del mondo accademico, che troppo spesso privilegia aspetti quantitativi, che non rispondono alle esigenze di queste facoltà.

 

Rosario Aprile

 

Intervista a Laura Ricci

      Intervista a Laura Ricci
Please follow and like us:

Allegati

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi