Retrospettiva di Maurizo Staccioli alle terme di Caracalla

Retrospettiva di Maurizo Staccioli alle terme di Caracalla

Dal 13 giugno fino al 30 settembre, i maestosi spazi delle Terme di Carcalla si apriranno alla contemporaneità scultorea di Maurizo Staccioli. Il complesso monumentale fungerà da prezioso luogo espositivo per una retrospettiva completa dell’artista. “Sensibile ambientale”, il titolo della mostra, propone di ripercorrere l’intera ricerca di uno dei protagonisti della scultura italiana del secondo dopoguerra. Attraverso ventisei sculture si ripercorre le diverse fasi creative dello scultore, la sua ricerca inesausta, la sua volontà di rapporto tra scultura e ambiente.
La retrospettiva rappresenta il primo omaggio postumo all’artista scomparso lo scorso gennaio, all’età di 80 anni. Classe 1937, toscano, visse e lavorò sempre a Milano. Famoso per le sue sculture imponenti che circoscrivevano con lo sfondamento della materia una piccola, ma significativa fetta di infinito. Una scultura improntata all’idea di monumentalità e insieme di relazione inscindibile coi luoghi. Per Staccioli, infatti, la scultura è chiamata ad interagire con lo spazio fisico della sua destinazione, per il quale essa stessa è pensata e con cui interagisce.
Tra i lavori in esposizione i vortici in acciaio di 10 metri di diametro, gli “Anelli” che attraversano i luoghi e ne vengono attraversati a loro volta, il “Triangolo dai lati curvi”, l’ “Ellisse verticale” o il “Cerchio imperfetto”.
La mostra si propone come occasione di scoperta o riscoperta del maestro toscano; testimoniando anche l’aspirazione della città di riappropriarsi dei siti archeologici come luoghi da vivere all’interno del tessuto urbano. La Retrospettiva di Maurizo Staccioli si inserisce in una serie di eventi dedicati all’arte contemporanea che saranno ospitati dalle Terme di Caracalla, uno dei più grandi esempi di edificio pubblico di epoca imperiale. Le terme non erano solo un luogo per il bagno, lo sport e la cura del corpo, ma anche per il passeggio e lo studio. Oggi, riprendono quest’antica funzione, sono diventati uno spazio polifunzionale di tutta una serie di inizitive dal notevole valore artistico e culturale.
Il costo del biglietto intero è di 8€, il ridotto 4€.

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi