Da Oggi al via “Parco Schuster 2019”, il festival plastic free

Da Oggi al via “Parco Schuster 2019”, il festival plastic free

A partire da oggi, all’ombra della Basilica di San Paolo Fuori Le Mura, si terrà la seconda edizione del festival “Parco Schuster”. Su un’area verde che si estende su 5000 metri quadrati di parco affiancato dalla splendida basilica, due mesi di eventi unici caratterizzati da un mix di elementi sostenibili: Bio, Musica, Sport, Benessere, Relax, Swing, Libri e Cultura.

Un festival per tutti che, fino al 15 agosto, offrendo più di 40 concerti gratuiti, spettacoli teatrali, dj set, dibattiti, workshop e contest artistici si propone come una delle proposte più valide dell’estate romana. È molto lungo l’elenco dei cantanti che saliranno sul palco del festival: Muro del canto (nella giornata di apertura) e Colle del Fomento (5 luglio) i due live più attesi, e poi ancora Emilio Stella (19 Luglio), Franco Micalizzi (17 Luglio), Greg and the Frigidaires (30 Giugno), Lillo e i Vagabondi (14 Luglio), Rino Gaetano Band (1 Agosto), Animals – Tributo Pink Floyd (29 Giugno), Bamboo (8 Agosto), The Reggae Circus di Adriano Bono (28 Giugno), Spaghetti Unplugged (7 luglio).

“Parco Schuster” inoltre, grazie alla collaborazione con Coripet – Consorzio per il riciclo del PET- e Legambiente ha realizzato l’installazione in area di un eco-compattatore per il riciclo delle bottigliette di plastica aprendo così a una forma di eco-progettazione per manifestazioni temporanee che non impattino sull’ambiente. Il festival infatti è realizzato completamente con un approccio plastic free.

Come già anticipato, l’offerta del festival non si limita agli eventi musicali. Oltre ai concerti in programma, dopo il successo dell’anno scorso, dal 23 giugno torna lo “spazio swing” con una lezione gratuita del maestro e Dj Emanuele Margiotta, per insegnare ai novelli ballerini le combinazioni di passi più noti.

Parco Schuster non è solo musica ma offre anche uno spazio per lo sport con corsi gratuiti di Aikido, Thai Chi, Ci – Qong, yoga e un playground di basket aperto a tutti.Infine nell’ampia programmazione, ci sono anche numerosi momenti dedicati ai giovani attivi e creativi, con i ragazzi della “Disillusione” che con dibattiti su tematiche sociali raccontano “le realtà di un mondo che cambia”.

Un luogo dove ascoltare musica dal vivo e apprezzare qualche rappresentazione teatrale, dove scambiare qualche parola con un amico, dove fare sport immerso in una cornice verde, dove far giocare i più piccoli: tutto all’insegna del rispetto dell’ambiente. Parco Schuster è questo e molto altro.

 

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi