Erasmus+, novità, obiettivi e dati del programma

Erasmus+, novità, obiettivi e dati del programma

Il 5 novembre la Commissione europea ha pubblicato l’invito a presentare nuove proposte e progetti per il programma Erasmus+ del 2020. Il budget è aumentato del 12% fino ad arrivare oltre i 3 miliardi di euro e prevede l’incremento di opportunità di studio e di formazione per i giovani europei. Negli ultimi due anni hanno partecipato più di 15.000 scuole e nel 2020 altre 9000 scuole avranno l’opportunità di partecipare. Gli investimenti si concentreranno sul  programma ErasmusPro – un’azione dedicata a studenti e apprendisti che potranno trascorrere all’estero dai tre mesi a un anno, sviluppando le loro competenze professionali e linguistiche. Nell’apprendimento degli adulti, il sostegno finanziario aiuterà a creare o rafforzare reti regionali o nazionali, in modo che possano offrire un numero maggiore di progetti di qualità.

L’ALLEANZA AFRICA-EUROPA

Come nel 2019, l’invito di quest’anno mira a sostenere gli scambi di studenti e personale africani per partecipare a Erasmus+. Fino a oggi, 26.247 scambi hanno già avuto luogo; l’obiettivo è supportare 35.000 persone entro il 2020, come annunciato nell’Alleanza Africa-Europa per gli investimenti sostenibili e l’occupazione. Per conoscere tutte le novità della Call 2020 l’Agenzia organizza una serie di Infoday in cui lo staff illustra le modalità di candidatura e tutti gli aspetti per presentare un progetto di mobilità o un partenariato. L’elenco degli incontri è disponibile qui.

DATI PARTECIPAZIONE ITALIANA DEL 2019

SCUOLA

Si moltiplicano le opportunità di formazione per gli insegnanti, che possono confrontarsi con i colleghi di altri Paesi europei, frequentando corsi o scambiando esperienze e pratiche didattiche all’estero. L’Agenzia ha ricevuto 496 candidature per la mobilità del personale della scuola, di cui sono stati approvati 199 progetti che consentiranno a 4.309 (+11% rispetto al 2018) persone tra insegnanti, dirigenti e personale amministrativo della scuola di effettuare un’esperienza di mobilità europea per un corso di formazione, job shadowing o incarichi di insegnamento. Il totale delle istituzioni scolastiche coinvolte nella mobilità dello staff ammonta a 324, con una maggiore presenza degli istituti secondari di secondo grado, circa il 57%.

UNIVERSITÀ

Dal 1987 ad oggi, oltre mezzo milione di studenti italiani hanno viaggiato in Europa con il Programma Erasmus. Nel 2019-2020, sono 262 gli istituti di istruzione superiore italiani coinvolte nella mobilità Erasmus+: Atenei, Istituti dell’alta formazione artistica musicale, Scuole Superiori per Mediatori Linguistici, Istituti Tecnici Superiori e le organizzazioni a guida di consorzi. Inoltre, nel 2017/2018, quasi 27.000 giovani europei hanno scelto il nostro Paese per un’esperienza Erasmus.

Identikit studente erasmus

Gli studenti in erasmus hanno un’età media di 24 anni di cui il 62% sono donne e il 38% uomini. Tra le mete più ambite dagli italiani spiccano Spagna, Francia, Germania, Inghilterra e Portogallo. La durata media di permanenza invece è di 6 mesi per lo studio e di 3 mesi e mezzo per i tirocini.

Classifica Atenei

L’Alma Mater Studiorum di Bologna si posiziona al primo posto in Italia con 2.808 studenti partiti nel 2017/2018 seguono l’Università degli Studi di Padova e la Sapienza Università di Roma con, rispettivamente, 1.879 1.536 studenti. Importante il risultato raggiunto dall’Università degli Studi di Torino, al quarto posto nella classifica. Seguono l’Università degli Studi di Milano, l’Università degli Studi di Napoli Federico II, l’Università degli Studi di Firenze, il Politecnico di Milano, l’Università degli Studi di Palermo e l’Università Ca’ Foscari. 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi