Noi e la Rai – ConsultaGiovani

Noi e la Rai – ConsultaGiovani

Un format Sapienza di consultazione pubblica
9 luglio 2015, ore 17.00, Expo2015 #CasaCorriere

È ormai pienamente certificata dai dati la disaffezione dei giovani nei confronti della vecchia televisione e di quella di Servizio Pubblico in particolare. Per sfidare questo tema, ma anche per comprendere come i giovani italiani immaginano il futuro della Rai, il Dipartimento di Comunicazione della Sapienza ha messo in campo una vera e propria consultazione fatta con i giovani e per i giovani. Una consultazione popolare l’aveva promessa il governo alle prese con la riforma della Rai, ma poi l’ha dimenticata. A suo modo la farà l’università.
Giovedì 9 luglio, alle ore 17.00, il Corriere della Sera ospiterà nel suo padiglione Expo2015 #CasaCorriere i docenti e gli studenti che hanno ideato questo progetto, dal titolo NOI e la RAI – ConsultaGiovani. Coordina l’evento Sergio Rizzo, editorialista del Corriere e coautore del libro “La Casta”, che si confronterà con Mario Morcellini, Prorettore alla Comunicazione Istituzionale della Sapienza, la docente Mihaela Gavrila e Roberto Faenza, regista a autore del libro sul futuro della televisione, FiniRai.  Interverrà con un videomessaggio anche il Magnifico Rettore della Sapienza, Eugenio Gaudio.
Dopo più di un anno di incontri sul futuro della Rai, all’interno del contenitore della Pallacorda, uno spazio di confronto, libero dalle influenze dei “salotti” e dei possibili interessi di parte dell’attuale governance del Servizio Pubblico, la Sapienza avvia un laboratorio di riflessione critica e mobilitazione pubblica delle platee giovanili, che coinvolge in particolare il popolo di internet.
L’obiettivo è quello di restituire uno spazio pubblico di espressione agli under 35, da tempo distanti dalle strategie del Servizio Pubblico Radiotelevisivo, innescando un meccanismo di coinvolgimento che parte dalle istituzioni e dai luoghi più frequentati dai giovani, in primis le scuole e le università, rivolgendosi a loro attraverso una delle piattaforme più vicine alla loro sensibilità, la Rete.
In assenza di un chiaro segnale di attenzione a questi temi da parte della Rai e della Politica, l’Università si è presa il compito di interrogarsi circa le modalità e le strategie da attuare per intercettare i pubblici giovani. I grandi esclusi della televisione creano un movimento sulla Rai. Sembra un paradosso, in realtà è una grande sfida e lezione di stile.

www.pallacordarai.it/consulta-giovani
NOI e la RAI – Consulta Giovani
@noielarai

Per informazioni:
Dott. Vera D’Antonio, Martina Ferrucci, Carmine Piscopo
comunicazione-ricerca@uniroma1.it
Tel: O6. 49918448
Mob: 329. 9637314

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi