Narrare una danza: Contemporary tango al Teatro Vittoria

Narrare una danza: Contemporary tango al Teatro Vittoria

Arriva anche al Teatro Vittoria, in rione Testaccio, Contemporary Tango, il racconto danzato delle passioni umane, racchiuso dalla pittoresca cornice di una musica eterna.

L’opera, attraverso l’uso del linguaggio moderno e più propriamente contemporaneo della danza, vuole narrare un ballo: il tango sociale, che sempre più sembra diffondersi in tutti i paesi del mondo. Realizzato per il Balletto di Roma, il lavoro permette di osservare una nuova contaminazione tra il linguaggio contemporaneo ed il minimalismo dell’incontro tra corpi che parlano di tango. L’incontro di un linguaggio popolare e sociale con il più ricco e variegato modulo del balletto.

Lo spettacolo racconta, come già accennato, l’abbraccio del tango, dentro il quale si colmano mancanze e si vivono aspettative, sogni, desideri e paure. Un abbraccio che ciascuno esprime arricchendolo del proprio sé e portando in esso tutta quella memoria, consapevole e non, che la vita ha scritto nel corpo. Sfruttando un rito che si consuma ovunque e sempre allo stesso modo, trapassando il tempo e osservando la storia, la sala da ballo detta un codice di comportamento rigido attraverso il quale si configura il superbo ballo. L’uomo e la donna si incontrano, come dentro una scatola nuova, superando ogni confine dentro quella mistica unione, ritrovando in sè stessi virilità e femminilità, che in questo ballo non hanno crisi di individualità.

Nella versione coreografica di Milena Zullo, il tango sociale non è più vissuto come un ballo dai passi schematici e noti, ma come il “racconto” di un modo di provare emozioni talmente diffuso da attraversare tutti i continenti della terra.

Le rappresentazioni andranno in scena dal 21 al 26 novembre 2017, alle ore 21 (esclusi mercoledì 22, in cui andrà in scena alle ore 17, e domenica 26 in cui è prevista per le ore 17.30). Per quel che concerne i biglietti, il costo dell’ intero platea è di 28 euro, mentre il prezzo dell’intero galleria è di 22 euro. Con le riduzioni, in convenzione, il costo sarà di 21 euro per la platea e di 18 per la galleria (compresi i 3 euro di prevendita).

Un momento sicuramente da non perdere, dunque, per gli amanti della musica e della danza, coniugate ed assemblate, per quest’occasione, magnificamente.

Michele Antonelli

Please follow and like us:

About The Author

Nato il 5 maggio 1996, studente di Lettere moderne. Scrittore per passione: amo il giornalismo, il calcio e la grande letteratura.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi