A Narni nasce il Festival della sociologia n.0

A Narni  nasce il Festival della sociologia n.0

Il 6 e 7 ottobre a Narni, terra Umbra, parte l’edizione n.0 del Festival della sociologia, occasione di confronto Internazionale tra i più noti sociologi, che hanno accolto l’invito a incontrarsi per due giorni, offrendo la loro disponibilità a intervenire in “Conversazioni sociologiche”, “panel” di approfondimento e presentazioni di volumi.

Il Festival della Sociologia, che si avvale del patrocinio dell’AIS, (Associazione Italiana di sociologia) come occasione d’ incontro per accademici, professionisti, operatori sociali, studiosi, studenti, ma soprattutto per il grande pubblico, è un’importante occasione per discutere sulle questioni rilevanti della società contemporanea e per lanciare nuovi spunti utili alla costruzione della società del futuro, a tutti i livelli, economico, politico, culturale e sociale. L’evento, il primo in Italia per la sociologia, è organizzato dall’Associazione Narni città universitaria, il comune di Narni con l’Università di Perugia.

L’apertura del festival è prevista il 6 ottobre alle ore 9.30 presso l’Auditorium S. Domenico, dove si terranno le principali sessioni. Tra i nomi del mondo accademico, interverranno il Rettore dell’Università di Perugia Franco Moriconi, il Rettore dell’Università per stranieri di Perugia Giovanni Paciullo, il Rettore della (L.U.de.S) Antonello Martinez e il sindaco della città di Narni Francesco De Rebotti.

Giovedì 6 si terranno momenti di approfondimento con noti studiosi : Edgar Morìn, Michel Maffesoli, (Università Sorbona) Sandro Cattacin (Università di Ginevra), Paolo Jedlowski (Università della Calabria), Carmen Leccardi (Università Bicocca), Mario Morcellini, (Sapienza, Università di Roma), Dario Antiseri (Luiss), Mario Perniola (Università Tor Vergata), Ali Ait Abdelmalek (Università de Rennes II), Annamaria Rufino (Seconda Università di Napoli), Paolo Montesperelli (Sapienza, Università di Roma) . Nel corso della prima giornata, in cui è prevista anche la presenza di studenti di alcuni licei di scienze umane, verranno approfonditi alcuni temi tra cui : La memoria, l’immigrazione, le sfide della comunicazione con Alvaro Fiorucci, capo redattore Rai Umbria.  Nel pomeriggio si terranno diversi panel su Devianza, Genere e religioni, culture giovanili, lavoro e benessere organizzativo. La prima giornata si concluderà con lo spettacolo “E’ di nuovo lunedì” di Susanna Tamaro, con l’attrice Laura Lattuada. Il festival è anche occasione di momenti artistici, che diviene opportunità di sviluppo locale per Narni e i dintorni del contesto umbro. All’Auditorium S. Domenico, Flavio Fassio, artista poliedrico, inventore di una personale tecnica di pittura di Trasformazione proietterà le sue opere nel corso del festival, così come il maestro umbro Ugo Antinori esporrà le  sue recenti opere pittoriche “Variazioni”.  Spazio importante troverà la presentazione di libri e incontri con autori durante le due giornate del Festival, con il patrocinio delle case editrici Mimesis e Meltemi. Tra queste, il 6 è prevista la presentazione del volume di Christan Caliandro, “Italian revolution”, Ed. Bompiani, 2013, presso la “Bottega del giullare” nel centro storico di Narni. Il 7 sono previste invece le presentazioni del volume di Antonio Padellaro, il fatto personale”, Ed. PaperFirst, 2016, libro di Roberto Segatori “La libertà possibile. Sociologia dell’autonomia umana,” Franco Angeli, 2016 e del “Nuovo Manuale di Sociologia” a cura di Roberto Cipriani, Maggioli Ed., 2016. La seconda giornata, (7 ottobre), prevede presso il cinema Monicelli,  la proiezione del film “Era d’estate” di Fiorella Infascelli, occasione rivolta agli studenti dei licei e agli studenti del primo anno di università, come attività di dibattito e orientamento. Seguiranno Conversazioni sociologiche come quelle su Le basi sociali dei diritti dei minori, che vedranno la presenza di Antonio Marziale, presidente dell’osservatorio sui diritti dei minori; La sociologia di fronte ai processi di globalizzazione con i sociologi Alessandro Cavalli e Vittorio Cotesta e i panel su : Scienza e societàSicurezza e sviluppo locale a Terni, in cui verrà presentata una ricerca finanziata all’università di Perugia dalla Fondazione Cassa di risparmio  di Terni. Nel pomeriggio alle ore 15, previsto un momento di approfondimento su Comunicazione politica ed elezioni negli Stati Uniti” con la presenza di Anthony Renzulli (Consigliere Politico Affari Interni, Ambasciata degli Stati Uniti d’America) che dialogherà con  il giornalista Rai Marco Frittella. Alle ore 16 l’On. Stefania Giannini, Ministro della Pubblica Istruzione e della Ricerca, porgerà il suo saluto ai partecipanti
 e discuterà su “Le linee di sviluppo delle università italiane nell’immediato futuro.” Seguiranno panel su Violenza e terroreTerrorismo e questioni giovanili – Disabilità e disuguaglianze sociali – Scrittura e lettura, con lo scrittore Fabio Salvatore.

Il coordinamento scientifico del Festival è di Maria Caterina Federici, ordinaria di Sociologia all’Università di Perugia e coordinatrice del corso di laurea in Scienze per l’investigazione e la sicurezza dello stesso Ateneo, con sede a Narni. Il comitato scientifico è composto da : Paola Di Nicola, Franco Ferrarotti, David Le Breton, Michel Maffesoli, Edgar Morin.

Maggiori approfondimenti sul sito http://festivalsociologia.it/

Il programma completo è consultabile al link http://coris.uniroma1.it/sites/default/files/allegati_notizie/Pieghevole%20Festival.pdf

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi