Museum Beauty Contest e Giacomo Balla per Galleria Nazionale

Museum Beauty Contest e Giacomo Balla per Galleria Nazionale

La Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma (via delle Belle Arti 131) ospiterà prossimamente due eventi distinti all’insegna dell’arte contemporanea e dello studio trasversale di essa: una mostra delle opere di Giacomo Balla e il Museum Beauty Contest. Le sale della Galleria Nazionale offriranno le due rassegne al pubblico per più di un mese, da fine febbraio a fine marzo. La prima, a cura della storica d’arte Stefania Frezzotti e dal titolo “Giacomo Balla. Un’onda di luce”, riunirà in un unico luogo le opere dell’artista, donate in due riprese dalle figlie Elica e Luce tra il 1984 e il 1988 alla Galleria Nazionale. Il Museum Beauty Contest, invece, vedrà sfidarsi i trentasei finalisti del concorso di bellezza diretto dall’artista spagnolo Paco Cao all’interno della più ampia mostra Time is Out of Joint.

Giacomo Balla (1871-1958) è stato un pittore, scultore e scenografo italiano, precursore del divisionismo nostrano ed esponente di spicco del Futurismo, firmatario, insieme a personalità quali Filippo Tommaso Marinetti, dei manifesti che hanno sancito gli aspetti teorici del movimento. Le opere riunite nella Galleria Nazionale offriranno una rilettura completa della vita artistica di Balla, passando per le diverse fasi della sua produzione. Come suggerito dal titolo della mostra, il filo rosso della sua produzione è il valore della luce, nel suo scomporsi e ricomporsi nello spazio e nel movimento divenendo linfa vitale dell’immagine.

Il Museum Beauty Contest, invece, segna un evento che approccia in maniera innovativa e originale al mondo dell’arte. Paco Cao, classe ’65, è un artista spagnolo residente da più di vent’anni a New York, il cui lavoro si concentra sull’analisi della “meccanica” del fare arte e sullo studio delle strategie pubblicitarie; nei suoi progetti queste componenti vengono elaborate stabilendo un forte coinvolgimento tra artista e spettatore, tra opera e pubblico. È proprio questo il focus del contest ospitato dalla Galleria Nazionale.

Si tratta di un vero e proprio concorso di bellezza i cui partecipanti sono trentasei ritratti (diciotto maschili e diciotto femminili). La prima fase, presentata il 10 ottobre 2016, ha messo in competizione settanta ritratti prodotti dai primi dell’Ottocento a oggi. La seconda fase del progetto, il quale a detta di Cao «sfida i confini tra alta e bassa cultura», porrà i trentasei finalisti alla giuria composta dal pubblico stesso, la quale, esprimendo le proprie preferenze, assegnerà un premio al personaggio più bello per ciascuna categoria, prendendo in considerazione aspetto fisico, portamento e atteggiamento indipendentemente dallo stile o dalla qualità delle opere. I due vincitori saranno i testimonial della Galleria Nazionale per tutto il 2017.

Giacomo Balla. Un’onda di luce” sarà aperta dal 21 febbraio al 26 marzo 2017. Il Museum Beauty Contest (patrocinato da Fondazione Banca Nazionale delle Comunicazione, American Academy in Rome e Molto Italiano), avrà luogo dal 20 febbraio al 17 marzo 2017, giorno della proclamazione dei suddetti vincitori, presso il Salone Centrale della Galleria e nelle sale di Time is Out of Joint.

Andrea Graziano

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi