“Media Art Festival”: L’arte che cambia il mondo

“Media Art Festival”: L’arte che cambia il mondo

Ieri il MAXXI di Roma, Museo nazionale delle arti del XXI secolo, si è trasformato nello sfondo ideale per ospitare il “Media Art Festival”, che si svolgerà fino a sabato 29 aprile 2017. L’evento è un’iniziativa della Fondazione Mondo Digitale, in collaborazione con Sapienza Università di Roma, il MIUR, Goethe Institute Rom e realizzata con il patrocinio del MiBACT e Roma Capitale.

Arrivato alla terza edizione, il festival si è aperto ieri con l’inaugurazione della mostra intitolata “The power to change the world“, per riprendere il tema affrontato nella scorsa edizione, in cui ci si era focalizzati sul ruolo dell’arte in un mondo che cambia rapidamente. Con il cambio del punto di vista, quest’anno il festival ha accentrato la sua attenzione sul tema “Path Toward Human Sustainability“, concentrandosi su tutti quei settori, come il digitale e la gnetica, che stanno registrando le mutazioni più veloci e complesse, modificando in profondità anche il modo di produrre e di consumare anche a livello culturale.

Per inaugurare la mostra è stata organizzata una conferenza a cui hanno preso parte tutti gli organizzatori del “Media Art Festival”: Mirta Michilli, direttore generale della Fondazione Mondo Digitale, Paolo Masini, consigliere del ministro e MiBACT, Eleonora Guadagno, presidente Commissione Assemblare di Roma Capitale Cultura. I temi trattati nella conferenza non erano solo rivolti alla mostra, ma all’intero festival e quindi all’importanza del ruolo sempre più importante che il digitale sta ricoprendo nella vita di tutti noi. Al termine della conferenza, il direttore artistico del “Media Art Festival” Valentino Catricalà si è trasformato in una guida d’eccezione per tutti gli ospiti che sono intervenuti alla conferenza, spiegando opera per opera le intenzioni dei vari artisti.

Gli eventi promossi dal “Media Art Festival” continuano all’Accademia delle Belle Arti  di Roma e alla Palestra dell’Innovazione, in cui ci sarà una maratona di creatività dedicata agli under 35 dal nome “Hackreativity“. Il festival si concluderà sabato 29 tornando al MAXXI, dove verranno presetati i progetti artisti creati il giorno prima durante la maratona di creatività.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi