M’BOOM JAZZ FESTIVAL arriva a Roma dal 9 al 13 maggio a Spin Time

M’BOOM JAZZ FESTIVAL arriva a Roma dal 9 al 13 maggio a Spin Time

Il treno della musica Afro Americana arriva a Roma: dal 9 al 13 maggio a Spin Time, cantiere di rigenerazione urbano, spazio polifunzionale occupato di Santa Croce in Gerusalemme nel cuore di Roma. Un evento che vedrà la partecipazione di ospiti internazionali e musicisti di grande capacità e prestigio per ritemprare il panorama della musica jazz e di quella afroamericana, valorizzando il suo essere melodia critica ed espressione giovanile contemporanea, espressione di ribellione e rivoluzione.

Ogni giorno ci saranno numerosi appuntamenti disseminati nei diversi luoghi della struttura ospite e nella grande sala Auditorium, che grazie all’acustica darà modo agli ascoltatori di immergersi a fondo nel percorso sonoro tracciato dal treno della musica afro americana.

Tra tutti, senz’altro imperdibile è l’appuntamento, per gli appassionati e non, con l’Anonima Jazzisti, un gruppo di musicisti che ha trovato nell’auto-organizzazione e nell’auto-determinazione la sola forma di espressione. Un momento imperdibile che vedrà riuniti moltissimi artisti di alta formazione e spessore legati da un’unica passione: l’amore per la buona musica e la necessità di comunicare al pubblico con tonalità dettate dalle emozioni più profonde che risuonano attraverso le tonalità dei vari strumenti.

Ma non è tutto qui: cinque giorni per cinque concerti al giorno con jam session finale notturna. Si alterneranno le musiche di artisti romani come Mario Corvini e Stefano Micarelli del Brit in Jazz, Carlo Conti, Armando Sciommeri eccellente batterista, Daniele Di Majo e Carmen Falato, voci sassofonistiche che suoneranno con i loro quartetti, e Oscar Rosati, trombettista che vive tra Los Angeles e l’America Latina, apprezzato e ispirato dal ritmo afro-cubano e dal latino tutto. Per quanto l’obbiettivo del festival è proprio quello di mettere in risalto le numerose band della Capitale non adeguatamente supportate dal sistema culturale odierno.

Non mancheranno artisti internazionali come il batterista statunitense Gregory Hutchinson, che suonerà insieme al contrabbassista Ameen Saleem nel progetto dello Spinnin’Time Quartet.

Tutte le sere l’atmosfera sarà allietata dalle note del sassofonista cubano Robertico Martinez, miglior talento jazz giovanile dell’isola con il suo afro-cuban Quartet, dal pianista Greg Burk in trio con John Arnold e dal batterista Bruce Ditmas con il suo large ensemble.

Ciliegina sulla torta sarà la presenza di numerose Orchestre, patrimonio del territorio romano, ricchezza dei territori e dei quartieri in quanto strumento di espressione della sensibilità popolare.

Infine parteciperà al festival anche Antonello Salis con il gruppo degli Extreme Quartet dove spiccano Satta e Corvini. Merita una menzione speciale The Legacy Septet, interprete della musica di Pino Sallustri, scomparso da poco.

Il  M’BOOM JAZZ FESTIVAL è senz’altro una manifestazione coraggiosa volta a promuovere un mondo ricco di significati che riportano centralità alle nostre tradizioni musicali, ormai evolute in relazione alla complessità della società attuale.

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi