“Luci nel buio”, un ciclo di incontro per riflettere sul tema del buio

“Luci nel buio”, un ciclo di incontro per riflettere sul tema del buio

Il buio porta con sé una moltitudine di sensazioni diverse nel nostro animo, porta le nostre paure, i nostri sogni, porta le nostre insicurezze, le nostre speranze. Affrontare il concetto di oscurità significa addentrarsi in un cammino di conoscenza interiore e di meditazione sulle multiformità dello spirito umano. Ed è questo che il ciclo di conferenze Luci nel Buio, curato da Federico Vercellone e inserito nell’ambito della mostra The dark side. Chi ha paura del buio?, si propone di fare. Luci nel buio è un percorso di riflessione che partendo da una prospettiva filosofica, attraversa il tema del buio come elemento di viltà, per poi soffermarsi sul concetto religioso dell’oscurità, e infine toccare la bellezza che appartiene al buio e che dal buio nasce.

A ospitare i quattro incontri di cui si compone il progetto è il museo privato Musja. Il primo appuntamento, dal titolo La notte mistica, è fissato per il 23 gennaio e avrà come ospite Teresa Forcades, teologa femminista e monaca benedettina. Seguirà poi il 18 febbraio La paura del buio e le creature della notte, con ospite Peppino Ortoleva, studioso di Storia e Teoria dei mezzi di comunicazione all’Università di Torino. il 26 marzo sarà il turno dello studioso di Estetica all’Università di Firenze Sergio Givone con Improvvisamente luce. Infine, il percorso sarà chiuso il 22 aprile da Federico Vercellone con l’incontro Dopo Afrodite. La bellezza e il caos.

A fare da cornice a questo ciclo di conferenze, come ho anticipato, sarà la mostra The dark side. Chi ha paura del buio?, che è solo il primo appuntamento di quella che costituisce una trilogia pensata da Danilo Eccher. Durante questa prima tappa sarà possibile ammirare grandi installazioni e opere di ben 13 prestigiosi artisti di livello internazionale. Le successive due esposizioni avranno al centro il tema della “Paura della solitudine” e “Paura del tempo”.

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi