L’Italia di fronte alla sfida della crisi afghana: proteggere la libertà accademica attraverso l’accoglienza

L’Italia di fronte alla sfida della crisi afghana: proteggere la libertà accademica attraverso l’accoglienza

Si è tenuto venerdì 14 gennaio, presso l’Aula Calasso della Facoltà di Giurisprudenza, il convgeno “L’Italia di fronte alla sfida della crisi afghana proteggere la libertà accademica attraverso l’accoglienza Internationale“.

Nella prima parte dell’evento sono intervenute Ester Gallo dell’Univeristà di Trento e Claudia Padovani e Francesca Helm dell’Università di Padova. A seguire hanno preso parte al dibattito il prof. Bruno Botta e la prof.ssa Mara Matta della Sapienza

La sezione “Scholars at Risk and Protection programs in Europe”, moderata da Claudia Padovani, havisto la partecipazione di Joel Hanisek, Frank Albrecht, Laura Loheac e Marion Guess, Karolina Catoni e Matteo Vespa.

Anche la seconda parte del dibattito è stata moderata da Ester Gallo ed è stata anticipata dai salui della rettrice Antonella Polimeni e da alcuni interventi istituzionali sui progetti in corso e futuri in Italia. Tra gli interventi c’è stato quello di Maria Cristina Messa, ministro dell’Università e della Ricerca.

L’Empatia è fondamentale nel campo internazionale far comprendere che ci sono persone che comunicano e cercano di risolvere i problemi delle nazioni e dei popoli.

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi