L’eliseo festeggia cento anni ed arriva una stagione imperdibile

L’eliseo festeggia cento anni ed arriva una stagione imperdibile

Chi arriva a spegnere cento candeline, viene celebrato da tutti come un venerabile vegliardo che custodisce tantissime storie ed aneddoti capaci di raccontare anche a chi ha pochi anni sulle spalle esperienze di vita che gli permetteranno di cavarsela nella vita.

Questa è un po’ la stessa storia che avviene quando un teatro, centro di vita sociale e culturale della propria città, compie cento anni. Questo assume un po’ la forma di un’occasione unica per rivivere i suoi più grandi spettacoli e successi. Le famose tavole di legno calcate dai più grandi artisti italiani e stranieri nell’arco di un secolo dai primi attori della scena romana come Anna Magnani a Ettore Petrolini, Totò, Macario  con i loro spettacoli di varietà.

Più giovane dei grandi teatri romani, l’Eliseo nasce nella primavera del 1900 solo con palcoscenico e piccola tettoia: un teatro all’aperto chiamato Arena Nazionale.

Il 24 settembre 1910 una folla elegantissima inaugura il nuovo Teatro Apollo, finalmente costruito in muratura. Il programma artistico rispecchia le mode del tempo: operetta e spettacoli di varietà alternati a opere liriche. Due anni dopo, viene gestito separatamente come locale notturno: un vero café che prende il nome di Sala Apollo. Il resto del Teatro, mutilato, diventa Teatro Cines, luogo di spettacoli cinematografici e di qualche operetta.

Il Teatro Eliseo che conosciamo nasce solamente a maggio del 1918 quando arrivò la nuova insegna con il nome assegnato grazie ad un concorso indetto dal comune.

In quel luogo trovarono poi negli anni la loro casa i più grandi attori del ‘900: Mastroianni, Gassman, Foà, Zeffirelli, i fratelli De Filippo, Albertazzi e tanti altri grandi nomi del nostro teatro e della nostra cultura.

Oggi quindi il teatro Eliseo è pronto a ripartire guardando in avanti, con un bagaglio storico molto importante da valorizzare e da trasformare per attirare anche le nuove generazioni

Infatti, ci duole dirlo, ma in un periodo in cui il teatro vede sempre più ridursi i suoi spettatori,  speriamo che dall’università riparta un filo che conduce noi giovani a rivivere questi luoghi ed aiutarli a rinnovarsi.

 

Per la centesima stagione ecco il link: http://www.teatroeliseo.com/eventi/la-stagione-del-centenario-2/

Pietro Sorace

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

About The Author

Di Roma, classe 1996, laureato in triennale in Storia indirizzo medievale alla Sapienza, attualmente continua gli studi magistrali nello stesso ambito di ricerca.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi