Le piccole librerie di roma si scoprono social, tramite il progetto “Librerie di Roma”

Le piccole librerie di roma si scoprono social, tramite il progetto “Librerie di Roma”

Quaranta librerie indipendenti di Roma, hanno avuto accesso al finanziamento di 100mila euro che la Regione Lazio destinerà al comune di Roma per la realizzazione del progetto “Librerie di Roma- Ldr” emanato dal vicesindaco di Roma Capitale con delega alla crescita culturale Luca Bergamo, che in una precedente intervista ha dichiarato: Sono soddisfatto per essere riuscito a mettere a disposizione delle imprese culturali romane questa opportunità, si tratta di un progetto utile per sostenere la crescita delle piccole librerie diffuse nel territorio. La sua realizzazione sarà un contributo alla diffusione della lettura in città, anche nei luoghi dove i libri e gli appuntamenti culturali di solito faticano ad arrivare. Mi congratulo –aggiunge Luca Bergamo- con gli imprenditori culturali che hanno dimostrato di saper adottare una logica di rete e di cooperazione per lo sviluppo delle proprie attività facendo valore della specificità di ciascuno“.

Il progetto si basa su la creazione di un sito web e una “app” che consentirà alle librerie di gestire i magazzini e dare a ognuna la possibilità di rispondere in tempo reale alle richieste dei lettori.

A quattro mesi dalla vittoria del bando il progetto non ha ancora preso forma. E intervenuto direttamente ai microfoni di Radio Sapienza uno dei promotori del progetto, proprietario della libreria “Libri e bar PallottaCarmelo Calì: “Il progetto ancora non è stato realizzato per motivi burocratici. Noi come libreria partecipante al progetto ci riuniremo il 31 ottobre per andare dal notaio a sottoscrive la rete d’impresa. Il progetto prende spunto dal modello francese Paris Librairies e da una startup “Libricity” creata da due ragazzi milanese che sta diventando sempre di più una realtà a livello nazionale.” L’idea di  questo progetto coordinato dalla presidentessa Paola Di Blasi della libreria: “A tutto libri”  cerca di risollevare le piccole librerie di Roma avvicinandole via social ai loro lettori.

Le librerie romane piano piano si stanno riscoprendo sempre più social perché e’ l’unico modo per sopravvivere ai colossi del mondo web come  Amazon o dell’editoria come  Feltinelli e tanti altri.

Daniele Gabrieli

Please follow and like us:

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi