Le madri fondatrici dell’Europa

Le madri fondatrici dell’Europa

Venerdì 17 febbraio  presso l’ Aula Odeion della Facoltà di Lettere e Filosofia della Sapienza Università di Roma si è tenuta la conferenza riguardante “Le madri fondatrici dell’Europa”.  La conferenza si è protratta fino alle 13.30 alla presenza di addetti al settore e giornalisti. Nel protrarsi dell’incontro si è dato spazio ai diversi ricordi di ogni madre da parte degli esperti invitati. Le principali testimonianze sono state quelle di Pia Locatelli, Augusto D’Angelo, Agnès Deshormes, Grazia Masetti e Pier Virgilio Dastoli.

Le testimonianze sono state diverse nell’arco della giornata. In particolare è stata interessante quella di Pia Locatelli riguardante la madre fondatrice di nome Sophie Scholl. Questa donna la conobbe grazie all’immagine data da un appartenente social-democratico della Rosa Bianca. Una organizzazione di resistenza al nazismo. La Rosa Bianca era un gruppo di studenti dove Sophie Scholl insieme ai suoi parenti si diedero da fare per resistere al regime nazista. L’appartenente social-democratico conobbe la Scholl in quel frangente storico e  con una certa malinconia e patos la descrisse alla stessa Pia Locatelli.

Durante il suo intervento Pia Locatelli  ha dato una sua opinione sul fatto che la figura e l’importanza delle donne in un contesto europeo siano state decisive ed importanti. Una delle sue frasi estrapolate dal suo discorso è stata:”Oggi abbiamo la sala delle donne”. Questa frase, appunto, pronunciata dalla politica in questione sta a rappresentare la scalata femminile in quel periodo molto importante per la costruzione di una identità europea.

Nell’arco della prima parte della giornata, in realtà al termine dei lavori, a nome della redazione abbiamo  intervistato la curatrice della giornata riguardante “Le madri fondatrici dell’Europa”. Lei si chiama Maria Pia Di Nonno ed è dottoranda in “Storia d’Europa”, una materia interessante e affascinante. Questa giornata si è focalizzata come risultato di una ricerca attuata durante il progetto della stessa dottoranda. Il progetto è nato, inizialmente, come curiosità nel 2014 però si è tramutato in qualcosa di reale insieme ai ragazzi dell’Istituto Luigi Sturzo.

Questa fase sperimentale insieme ai ragazzi dell’Istituto Luigi Sturzo è diventata una cosa più seria delineandosi l’idea di un effettivo progetto. Il progetto è stato portato avanti dopo il bando del 2016 ed è stata una occasione di realizzazione dello stesso progetto il fatto che si sia tenuta una conferenza nella sala Odeion facente parte dell’ala classica della stessa Facoltà di Lettere e Filosofia.

Il podcast con la testimonianza di Pia Locatelli:

      Pia Locatelli

Il podcast con l’intervista a Maria Pia Di Nonno:

      Pia Di Nonno

 

Filippo Sansa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Please follow and like us:

Allegati

3 Comments

    1. Redazione RadioSapienza

      Sì, dovrebbero essere in fondo all’articolo. Sono presenti 2 podcast non l’intera conferenza.

      Reply

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi