La notte degli Oscar italiani: i David di Donatello 2018

La notte degli Oscar italiani: i David di Donatello 2018

Il 21 marzo Roma ospiterà la 63ª edizione dei David di Donatello, premio cinematografico italiano conferito dall’Ente David di Donatello dell’Accademia del Cinema Italiano.

Istituiti nel 1955 da Italo Gemini, presidente dell’AGIS, i David vennero assegnati per la prima volta a Roma nel 1956. Inizialmente lo scopo di questa premiazione era quello di stimolare la competizione nel campo industriale, tecnico ed artistico della produzione cinematografica, sia italiana che straniera. Successivamente, la presidenza dell’Ente David rettificò la finalità istitutiva del premio, che esiste per favorire la conoscenza e la diffusione del migliore cinema, stimolando le forme più adeguate di competizione nell’ambito della produzione cinematografica nazionale ed internazionale.

Il premio effettivo che ogni vincitore riceve al momento della proclamazione è una riproduzione del David di Donatello con una targa d’oro in cui è incisa la categoria del premio, l’anno e il nome del vincitore.

Considerati gli Oscar del cinema italiano, i David celebrano l’arte cinematografica italiana in tutte le sue sfaccettature e, (anche) per questo, rappresentano un fiore all’occhiello dell’Italia.

I candidati delle principali categorie della 63ª edizione del premio cinematografico italiano sono:

Miglior film
– A ciambra, di Jonas Carpignano;
– Ammore e Malavita, di Manetti Bros;
– La tenerezza, di Gianni Amelio;
– Nico, 1988, di Susanna Nicchiarelli;
– Gatta Cenerentola, di Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri, Dario Sansone.

Miglior regia
– Paolo Genovese;
– Ferzan Ozpetek;
– Jonas Carpignano;
– Manetti Bros;
– Gianni Amelio.

Migliore regista esordiente

– Cosimo Gomez;
– Andrea Magnani;
– Donato Carrisi;
– Roberto De Paolis;
– Andrea De Sica.

Migliore sceneggiatura originale
– Tutto quello che vuoi;
– A ciambra;
– Ammore e Malavita;
– Nico, 1988;
– La ragazza nebbia nebbia.

Migliore sceneggiatura non originale
– La guerra dei cafoni;
– La tenerezza, di Gianni Amelio;
– The Place;
– Sicilian Ghost Story;
– Una questione privata.

Migliore attrice protagonista

– Paola Cortellesi;
– Valeria Golino;
– Isabella Ragonese;
– Jasmine Trinca;
– Giovanna Mezzogiorno.

Migliore attore protagonista

– Antonio Albanese;
– Valerio Mastrandrea;
– Nicola Nocella;
– Alessandro Borghi;
– Renato Carpentieri.

Migliore attore non protagonista

– Peppe Barra;
– Alessandro Borghi;
– Carlo Buccirosso;
– Elio Germano;
– Giuliano Montaldo.
Migliore attrice non protagonista

– Sonia Bergamasco;
– Anna Bonaiuto;
– Micaela Ramazzotti;
– Giulia Lazzarini;
– Claudia Gerini.

I film che quest’anno hanno ricevuto più nomination sono “Ammore e Malavita”, con 15 candidature, e “Napoli Velata”, con 11 nomine.
Condotto da Carlo Conti, l’evento verrà trasmesso in diretta televisiva su rai 1 a partire dalle ore 21:15.

Marika Dioguardi

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi