La élite degli italiani all’estero

La élite degli italiani all’estero

Il 9 novembre il Centro per la riforma dello Stato (CRS), l’Osservatorio Geopolitico sulle Elites Contemporanee (GeopEC) e il Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale, in collaborazione con un gruppo di parlamentari italiani eletti nelle circscrizioni estere, hanno presentato un’iniziativa di ricerca tesi rivolta agli studenti al secondo anno delle lauree magistrali, inerente alla formazione delle elites nelle comunità italiane all’estero.
Alla presentazione del progetto hanno partecipato la direttrice del GeopEC Rita di Leo, l’onorevole Marco Fedi e i professori Claudia Zaccai e Marco Cilento.

Il professore Mario Morcellini, direttore del Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale, ha aperto l’incontro invitando ad avere fede nella formazione, in tempi che mobilitano solo “teorie della conoscenza”, e non una “teoria della conoscenza”. Morcellini ha infine ricordato che non bisognerebbe pensare che l’emigrazione italiana all’estero, oggi, sia solo legata ai problemi scaturiti dalla crisi e alla inadeguatezza della mercato.

Rita di Leo, direttrice del GeopEC, ha ringraziato l’onorevole Marco Fedi, presente all’incontro in veste di guida del gruppo parlamentare di italiani eletti all’estero, giudicando la sua presenza come importante e innovativa: difficilmente un parlmentare si prende carico di iniziative come questa. La Di Leo ha poi spiegato che lo scopo della ricerca è di monitorare la formazione e il ruolo delle elites italiane negli assetti geopolitici contemporanei, individuando come casi di studi diversi Paesi: Australia, Germania, Belgio, Canada, Svizzera, Brasile e Argentina. E’ previsto un premio di laurea finale ed eventuali contributi per i soggiorni nei paesi oggetto della ricerca.

L’onorevole Fedi ha aggiunto che le risposte che la ricerca dovrà dare sono molto più diversificate oggi che nel passato. I flussi migratori degli italiani all’estero dipendono da diversi fattori e la mobilità si fa più dinamica.

Il professor Marco Cilento, docente dell’Università La Sapienza, ha illustrato i dettagli della ricerca che impegnerà alcuni degli studenti magistrali: a breve uscirà un bando per chiamata di tesi di laurea, pubblicato sulla pagine web del CoRis, con i requisiti necessari per poter accedere a questo importante progetto di ricerca; la discussione dovrà avvenire non oltre la sessione di gennaio 2017. Verranno, inoltre, coinvolti i parlamentari come tutor e relatori aggiunti alle sedute di laurea. E’ importante riuscire a collegare l’élite con lo svolgimento della policy. Dal punto di vista politologico, bisogna verificare la polivalenza di sistemi politici nei confronti della comunità italiana che vive in questo contesto; confrontare la funzionalità di questi sistemi politici e la configurazione degli italiani all’estero. Il metodo di rilevazione dell’élite non deve essere più solo posizionale, ma anche reputazionale.

Nicoletta Petrillo

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi