Jimi Hendrix e il ’67, l’anno del Big Bang del rock

Jimi Hendrix e il ’67, l’anno del Big Bang del rock

Compie cinquant’anni quest’anno quello che è la pietra miliare del rock mondiale, quello che è stato definito da Dave Mars – critico musicale statunitense –  il “big bang” della musica mondiale. Stiamo parlando dell’album ‘Are You Experienced ‘ , pubblicato nel 1967, debutto della band inglese/americana The Jimi Hendrix Experience.

La colonna portante, il leader, l’essenza del gruppo era James Marshall “Jimi” Hendrix: da poco arrivato a Londra lasciandosi alle spalle la vita difficile e senza futuro di un turnista che suonava in modo inconsueto (era stato licenziato perché il suo atteggiamento sul palco era considerato troppo invadente) e che faceva fatica a sbarcare il lunario. A portarlo a Londra era stato Chas Candler – ex bassista e produttore dei The Animals – che lo aveva sentito suonare in un pub, e Hendrix ebbe da subito un impatto devastante sulla scena londinese, che pure annoverava chitarristi come Eric Clapton, Jimmy Page, Pete Townshend, Jeff Beck.

Jimi Hendrix forma i The Jimi Hendrix Experience in Inghilterra nel 1966 con l’aiuto di Candler.  La band è formata da tre membri, Jimi Hendrix alla chitarra e voce, Mitch Mitchelll alla batteria e  Noel Reddingal basso. Il lavoro sull’album in produzione dura fino al 1967, quando, finalmente, l’album viene pubblicato: fin dal primo momento si rivela un successo, raggiungendo quasi subito il secondo posto nella classifica del Regno Unito, subito dopo i The Beatles con Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band.
Il clima che si respirava in quella che rimane l’età dell’oro del rock e della cultura giovanile, nell’anno di grazia 1967 sono usciti,oltre al già citato “Sgt Pepper” dei Beatles, “The Piper At The Gates oF Dawn” dei Pink Floyd, “Disraeli Gears” dei Cream, “The Doors”, primo album di Jim Morrison e compagni, “The Velvet Underground & Nico”, per citarne alcuni.

Are You Experienced non è da meno, e viene spesso considerato uno dei migliori album di debutto della storia del Rock: si aggiudica 1 disco d’oro e 4 dischi di platino e riceve, nei decenni successivi, vari onori.Questo album ha avuto per il rock, e la musica in generale, un’importanza fondamentale. Il rock non è nato con questo album ma, sicuramente, dopo la sua uscita non è stato più lo stesso.

Semplicemente nessuno prima di Hendrix aveva suonato in questo modo, allargando i confini dello strumento, creando, sulle basi del blues e della tradizione black, nuovi suoni e un nuovo modo di concepire la musica. L’ex turnista squattrinato suonava la musica del futuro, ci sono voluti anni prima che il suo linguaggio venisse assimilato dalla musica. Ed è proprio per questa incredibile capacità di creare mondi sonori inesplorati che la musica di Hendrix è ancora attualissima. Tecnica prodigiosa unita ad un talento inaudito.

Purtroppo Jimi non fece in tempo a realizzare il suo progetto musicale: morì nel 1970 a 27 anni. Sono passati 50 anni dal suo debutto eppure ancora oggi sembra di sentire la musica del futuro.

About The Author

24 anni, di Massa Carrara. Ha studiato Informatica Umanistica a Pisa, inserendo nel periodo di studi un progetto Erasmus in Spagna. Ora segue un Master in Editoria, giornalismo e management culturale alla Sapienza di Roma. Ha avuto durante la permanenza a Roma, esperienza come ufficio stampa. Da luglio 2017 è stagista presso la Segreteria Organizzativa di Più libri più liberi per conto dell'AIE. Interessata a tutto ciò che possa mettere in comunicazione le persone, le piace fare nuove esperienze e avere la possibilità di imparare muovendosi. Le piacciono la fotografia, i viaggi, le persone, i giornali, i libri, i disegni, il mare, lo sport, il mangiar bene, il vino.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi