Homolù Dance: il gioco performativo di Franco Cenci

Homolù Dance: il gioco performativo di Franco Cenci
Photo Credit To Matilde Cenci

Qui a RadioSapienza abbiamo già parlato della mostra di arte visiva di Franco Cenci al MLAC: Homolù Dance. Attraverso questa raccolta di opere Cenci recupera ed indaga la dimensione del

I partecipanti al “gioco performativo”

gioco, della danza, dell’infanzia.

(link al precedente articolo sulla mostra http://www.radiosapienza.net/homolu-dance-la-mostra-franco-cenci-al-mlac/)

Lo scorso venerdì, il 13 dicembre, proprio nei locali dell’esposizione si è tenuto un “gioco performativo”. Cenci è partito dalla propria opera, Ritratto dell’artista da bambino, in cui egli sfida lo spettatore a rintracciare i futuri artisti dalle loro foto da bambini.
Tramite una serie di indizi, i partecipanti dovevano indovinare i nomi di cinque artisti scelti tra quelli delle fotografie dell’opera di Cenci.

Non bisogna far sbirciare agli altri le proprie risposte!

Cinque performer hanno dato vita agli artisti, recitando ed indossando maschere di cartone. Nelle tre fasi del gioco i performer/artisti dovevano: fare un breve presentazione, svelare tramite un indovinello il titolo di una propria opera, fare interventi che aiutassero i giocatori a capire meglio che personaggio fossero. Al termine di ogni fase di gioco il pubblico poteva rivelare gli indizi che era riuscito a rintracciare, senza però mai svelare l’identità dell’artista. Chi aveva intuizione, veniva premiato. Ad esempio, a chi ha risolto l’indovinello è stato assegnato un bonus. Alla fine del gioco a tutti i partecipanti erano stati dati gli strumenti per capire chi si celasse dietro i volti infantili. I fogli con le risposte sono stati ritirati ed è stato estratto a sorte un vincitore, che ha ricevuto come premio un ingresso al Maxxi.

L’evento è stata un’occasione di incontro e di intrattenimento. Gli ospiti hanno potuto ricollegarsi alla dimensione del gioco, che tanto è importante nell’esposizione di Cenci e per chi non avesse visto la mostra prima… vi è stato sicuramente introdotto in maniera brillante!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi