Gli impressionisti segreti: collezioni private a Roma

Gli impressionisti segreti: collezioni private a Roma

L’impressionismo rappresenta uno dei movimenti artistici più apprezzati e studiati in quanto ha costituito un punto di rottura rispetto all’arte accademica consolidatasi fino alla metà dell’Ottocento.
Non volendo lavorare negli spazi chiusi degli atelier e per dare spazio alla loro creatività, i giovani artisti preferirono realizzare una pittura ‘en plein air’ dipingendo per lo più paesaggi e in particolar modo la città di Parigi, vissuta da loro intensamente.
Utilizzarono cavalletti portatili e colori a tubetto e diedero vita ad uno stile basato soprattutto sull’importanza dei colori e dei suoi accostamenti, rappresentando non più una realtà oggettiva, ma mediata dalla percezione dell’artista stesso.

Gli impressionisti segreti

A Roma, a Palazzo Bonaparte, dimora storica della madre di Napoleone Bonaparte, si tiene fino all’8 marzo 2020 una mostra dedicata agli impressionisti appositamente realizzata per l’inaugurazione del palazzo. La sua caratteristica è quella di voler fornire uno sguardo ”diverso” su questa corrente artistica esponendo quadri appartenenti a collezioni private e mai rese pubblici.
Oltre ad artisti molto famosi come Renoir, Monet, Sisley e Seurat, vengono portate alla luce opere di alcuni impressionisti poco conosciuti come quelle del pittore Federico Zandomeneghi, unico italiano ad aver aderito a questo movimento.
La mostra è curata nei minimi dettagli, dal posizionamento delle opere all’illuminazione delle stesse grazie alla professionalità di due esperti: Claire Durand-Ruel, discendente del primo sostenitore degli impressionisti e Marianne Mathieu, direttrice scientifica del Musée Marmottan Monet di Parigi.
La scelta di portare in mostra opere ”segrete” ha due finalità: da un lato far conoscere l’importanza storico-culturale del Palazzo Bonaparte, anch’esso rimasto ”segreto” al pubblico fino a questo momento e, dall’altra, fornire una conoscenza meno didascalica di questi artisti con l’intento di arricchire il bagaglio culturale dei visitatori.

Questa mostra non avrà luogo in altre sedi espositive rappresentando così un’occasione unica e affascinante per gli amanti dell’arte.

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi