Giuliano Zappi vince la tredicesima edizione di “Obiettivo Terra” 2022

Giuliano Zappi vince la tredicesima edizione di “Obiettivo Terra” 2022

Roma, 22 aprile 2022 – Il concorso fotografico “Obiettivo terra2022, promosso dalla Fondazione UniVerde e dalla Società Geografica Italiana Onlus, si è svolto in occasione della cinquantaduesima Giornata Mondiale della Terra. Obiettivo del concorso fotografico è stato quello di valorizzare il lavoro quotidiano delle Aree Protette d’Italia, orientato alla tutela ambientale, alla salvaguardia della biodiversità e alla difesa delle tipicità locali. L’evento ha visto il supporto di  CobatBluarancio, in collaborazione con FIABA OnlusMarevivoFondazione Campagna AmicaTouring Club ItalianoSIGEA – Società Italiana di Geologia AmbientaleAssociazione “I Borghi più belli d’Italia”Earth Day ItaliaFederazione Italiana Canoa e KayakSOS Terra Onlus e il patrocinio morale di: Senato della RepubblicaCamera dei DeputatiMinistero della Transizione EcologicaMinistero degli Affari Esteri e della Cooperazione InternazionaleMinistero della CulturaMinistero delle Politiche Agricole Alimentari e ForestaliCittà Metropolitana di Roma CapitaleRoma CapitalePrefettura di RomaFederparchi; Federculture e di tutti i Parchi Nazionali d’Italia, con l’adesione del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera e del Comando Unità forestali, ambientali e agroalimentari dei Carabinieri. I Media Partners dell’evento sono stati: AskanewsItalpressTeleambienteLifeGateOpera2030Trekking.itEco in Città; i Partners Tecnici: Pixcube.it, Pianeta Foresty, @racne.

La tredicesima edizione del concorso è stata vinta da Giuliano Zappi, con una foto che ritrae il bacio romantico tra due volpi nel Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Il vincitore si è aggiudicato il primo premio di mille euro, la targa e la copertina del volume “Obiettivo Terra 2022: l’Italia amata dagli italiani”e, inoltre, la sua fotografia verrà esposta al pubblico, fino al primo maggio, sulla facciata di Palazzo Valentini, a Roma. La cerimonia di premiazione, trasmessa in diretta phygital, con collegamento da Palazzetto Mattei in Villa Celimontana, sede della Società Geografica Italiana, ha visto la partecipazione di Rita Dalla Chiesa, madrina dell’evento, che è stato moderato da Gianni Todini.

Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente della Fondazione UniVerde e Claudio Cerreti, Presidente della Società Geografica Italiana, hanno sottolineato l’importanza della salvaguardia dell’ambiente, che negli ultimi tempi ha suscitato l’interesse di molte persone, auspicando un coinvolgimento sempre più attivo anche da parte della politica e ribadendo la necessità di norme che rafforzino la tutela di biodiversità, ecosistemi e animali.

All’evento sono intervenuti anche Vincenzo Gesmundo, Segretario Generale Coldiretti, che ha ricordato come in Italia la superficie agricola utilizzabile si sia ridotta ad appena 12,8 milioni di ettari e a causa della cementificazione e della scomparsa dei terreni fertili, affidando al PNRR un ruolo cruciale nella difesa del patrimonio agricolo e Federico D’Inca, Ministro per i Rapporti con il Parlamento.

OBIETTIVO TERRA 2022

PRIMO PREMIO, MENZIONI, MENZIONI SPECIALI, PREMI

PRIMO PREMIO “Mother Earth Day

Vince: Giuliano Zappi

Oggetto foto: Il bacio romantico tra due volpi a Pescasseroli, nel cuore del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise (Abruzzo, Lazio, Molise).

MENZIONI

Menzione “Alberi e foreste” (in collaborazione con Comando Unità forestali, ambientali e agroalimentari dei Carabinieri)

Vince: Caterina Carrara

Oggetto foto: Chiome di alberi che si ergono tra la nebbia lungo il fiume Adda, nel Parco Adda Nord (Lombardia).

Menzione “Animali” (in collaborazione con Federparchi)

Vince: Stefania Urbini

Oggetto foto: Ichthyosaura alpestris (Tritone alpino) immortalato a Tiglieto, Parco naturale regionale del Beigua (Liguria).

Menzione “Area costiera” (in collaborazione con Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera)

Vince: Virginia Salzedo

Oggetto foto: Acque trasparenti a Cala d’Oliva, nel Parco nazionale dell’Asinara (Sardegna).

Menzione “Fiumi e laghi” (in collaborazione con Federazione Italiana Canoa e Kayak)

Vince: Giovanni Castaldo

Oggetto foto: La Casina vanvitelliana sul lago Fusaro a Bacoli, nel Parco regionale dei Campi Flegrei (Campania).

Menzione “Paesaggio agricolo” (in collaborazione con Fondazione Campagna Amica)

Vince: Paola Limena

Oggetto foto: La vigna illuminata dal tramonto sul Monte Fasolo, nel Parco regionale dei Colli Euganei (Veneto).

Menzione “Patrimonio geologico e geodiversità” (in collaborazione con Società Italiana di Geologia Ambientale – APS)

Vince: Francesco Russo

Oggetto foto: Riflessi invernali a Castelluccio di Norcia, nel Parco nazionale dei Monti Sibillini (Umbria, Marche).

Menzione “Turismo sostenibile” (in collaborazione con Touring Club Italiano)

Vince: Marco Tonin

Oggetto foto: Veduta panoramica dalla cima Campodavanti, nel Parco naturale regionale della Lessinia (Veneto).

MENZIONI SPECIALI

I VINCITORI

Menzione speciale “Borghi” (alla più bella foto di un borgo situato all’interno di un’Area Protetta italiana, in collaborazione con l’Associazione “I borghi più belli d’Italia”)

Vince: Cesare Barillà

Oggetto foto: Lo splendido borgo di Scilla, nel Parco nazionale dell’Aspromonte (Calabria)

Menzione speciale “Obiettivo Roma” (alla più bella foto scattata nelle Aree Protette della Città Metropolitana di Roma Capitale)

Vince: Chiara Giuliano

Oggetto foto: Tramonto sui pini marittimi nella Riserva naturale statale Tenuta di Castelporziano (Lazio).

Menzione speciale “Obiettivo Mare” (per la migliore foto subacquea scattata in un’area marina protetta, in collaborazione con l’associazione ambientalista Marevivo)

Vince: Salvatore Ianniello

Oggetto foto: Granchi dentro una medusa polmone di mare a Bacoli, nel Parco regionale dei Campi Flegrei (Campania).

Menzione speciale “Parchi dal cielo” (in collaborazione con Cobat).

Vince: Vittorio Emanuele Caccavallo (Vec Samoano)

Oggetto foto: Splendida veduta di costa a Positano, perla della costiera amalfitana, nel Parco regionale dei Monti Lattari (Campania).

PREMIO “PARCO INCLUSIVO” 2022

Vince: Area marina protetta del Plemmirio (Sicilia)

Progetto: Interventi realizzati per rendere fruibili gli sbocchi al mare per le persone fragili e con disabilità, con strutture adatte al contesto.

Al seguente link è possibile scaricare le foto vincitricihttps://we.tl/t-rMVK0wz4fY

 

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi