Associazione Loïc Francís-Lee: festa – bazar di Natale a sostegno dei suoi ragazzi

L’8 dicembre, l’Associazione Loïc Francís–Lee ha organizzato una bellissima festa per raccogliere fondi destinati alla costruzione di una nuova casa-famiglia. La giornata avrà un programma, ricco e divertente, che si aprirà alle 11 con un mercatino di manufatti dei ragazzi: utensili, indumenti e insomma chi più ne ha più ne metta! Sicuramente chi sarà a caccia di originalissimi regali di Natale, troverà a Capena, pane per i suoi denti e avrà l’occasione di duplicarlo…perchè vi chiederete? Bhe perchè tutti i ricavati del mercatino saranno interamente devoluti per la nuova casa famiglia, ma anche per tutte le altre attività che l’associazione organizza come: corsi di pittura, musicoterapia, teatro e molto altro. A seguire pranzo, rigorosamente fatto in casa, esibizione musicale delle due scuole Waldorf Il giardino dei cedri e L’arco d’oro e una tombola finale a premi. Per tutta la giornata sarà possibile partecipare ai Laboratori di Arti e Mestieri aperti al pubblico e adatti anche ai più piccoli.

Con questa giornata la “famiglia” Loïc Francís–Lee vuole anche festeggiare i suoi 30 anni attività in campo pedagogico-terapeutico, mostrando come la pedagogia curativa e la socioterapia antroposofica, adottate dall’associazione come metodologie terapeutiche, abbiano aiutato e sostenuto i suoi “ragazzi specialissimi” come vengono affettuosamente chiamati. Nasce il 15 giugno 1989; nel 1994 apre il centro diurno “Casa Loïc” accreditata presso il SSN nel 2013; tra il 1998 e il 2017 vede la nascita di due case-famiglia “Casa Maria Grazie” e “Casa Ingrid” e del laboratorio di falegnameria. Abbraccia sin da subito la disciplina steineriana che si declina nell’accompagnare la persona disabile nel suo percorso di sviluppo, psichico quanto fisico, per diventare protagonista del proprio ambiente, del proprio tempo e membro fattivo, autonomo e autosufficiente all’interno della comunità. La maggior parte delle mansioni quotidiane del centro diurno sono anche laboratori professonali, molto legati al territorio come nel caso della falegnameria o del laboratorio delle candele e tessitura.

La giornata promette sorrisi, allegria, buon cibo e buona compagnia, regali e la possibilità di sostenere queste persone fenomenali, cos’altro chiedere per iniziare le festività natalizie?

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi