Fallimenti digitali: nel pomeriggio il dibattito in aula Cabibbo

Fallimenti digitali: nel pomeriggio il dibattito in aula Cabibbo

Un pomeriggio all’insegna di temi che riguardano il mondo digitale, quello trascorso presso l’aula Cabibbo dell’Istituto di Fisica “E. Fermi”. Nell’occasione è stata anche dibattuta la curatela “Fallimenti Digitali” a cura del Professore Gabriele Balbi (Usi – Università della Svizzera Italiana) e del Professore Paolo Magaudda (Università degli Studi di Padova).

Dopo la breve introduzione a cura del Professor Ciofalo e della professoressa Antenore è stata la volta di Magaudda che ha svolto un’analisi teorica di quello che è il concetto di fallimento inserito nel libro. Un concetto che viene inquadrato come un passaggio necessario per sviluppare nuovi prodotti e tecnologie; in merito a tali argomenti un’importante voce in capitolo la ricopre l’STS (Science & Technology studies). L’STS, come ben spiega Magaudda, introduce una riflessione sulle tecnologie mediali e su altri fenomeni scientifici. Si instaura una traiettoria circolare tra chi produce e usa tali oggetti, buttando sempre un occhio di riguardo a quelli che sono i processi modificatori di talune tecnologie.

Dopo questa lucida analisi sul piano teorico, l’attenzione si sposta su alcune dimostrazioni di fallimenti digitali. Il Professor Gabriele Balbi porta in aula alcuni casi come la transitorietà del fallimento digitale e quella del successo. Entrambi sono infatti fenomeni transitivi che vanno analizzati ma che seguono una loro parabola ben definita: ogni tecnologia può infatti avere dentro di sé un fallimento o un successo e il tutto si spiega con l’oblio del fallimento, aspetto per il quale le aziende si dimenticano del fallimento di alcuni loro prodotti per poi riproporli di nuovo sul mercato.

In chiusura di dibattito è intervenuta la Professoressa Valentini, la quale ha presentato il fallimento del “The Daily”: quotidiano inizialmente nato per il tablet che dopo un anno ha chiuso i battenti lasciando una chiara dimostrazione di fallimento.

Tante sono state anche le domande dei presenti che hanno anticipato le conclusioni, nuovamente a cura del Professor Ciofalo e della Professoressa Antenore. A margine della lezione è stato possibile anche intervistare i due curatori del libro, i Professori Gabriele Balbi e Paolo Magaudda; in fondo all’articolo l’intervista contente le loro impressioni a caldo.

      15 -04 convegno fallimenti Digitali

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi