Energy Park: un luogo per i giovani fatto dai giovani

Energy Park: un luogo per i giovani fatto dai giovani

A pochi passi dal Piazzale Clodio, in via Gomenizza 60, sabato 8 Aprile è stata inaugurata la riapertura dell’Energy Park. Numerose performances che hanno accompagnato la cerimonia, tra cui la presentazione del libro “Parkour – Beyond Your Limits” ed esibizioni di parkour e arrampicata, giocoleria, ping pong, Live Painting.

Prima di essere trasformata in un parco dedicato ad attività ludico-motorie, la zona in questione era ridotta ad una discarica abusiva. Solamente grazie ad un bando del Primo Municipio, finalizzato proprio al recupero del posto, è stato possibile realizzare un luogo rivolto ai più giovani. Lo scopo è quello di offrire loro uno spazio nel quale poter vivere le proprie passioni, sperimentare nuove e diverse forme di divertimento, in una zona del Municipio che fino ad ora ne era priva.

Secondo le parole del gestore dell’Energy Park gli obiettivi da raggiungere non sono ancora terminati, “stiamo lavorando per ampliare il ventaglio delle attività attraverso una collaborazione con il collettivo artistico “La Vetrina” per lo svolgimento di corsi musicali e l’organizzazione di eventi musicali. Inoltre, insieme ai nostri amici writers, che hanno collaborato con noi alla sistemazione di questi spazi, vogliamo organizzare anche lezioni e performance sulle tecniche del live painting“.

Emiliano Monteverde, assessore alle Politiche Sociali e Sport del Primo Municipio, ha inoltre sottolineato l’importanza della collaborazione tra il Municipio e l’Associazionismo.  Questo tipo di cooperazione permette di sottrarre all’abbandono luoghi pubblici i quali possono essere rinnovati, realizzando così nuove risorse per l’ambiente. Conclude affermando: “in continuità con quanto abbiamo fatto in questi anni con la Presidente Sabrina Alfonsi, lavoreremo per rafforzare e dare stabilità alla rete dei centri culturali e giovanili presenti sul nostro territorio, favorendo lo scambio di buone pratiche ed esperienze e la costruzione di progetti comuni“.

Un giorno importante, come sostiene la Consigliera e Capogruppo PD nel Consiglio Municipale, Sara Lilli, in quanto in un periodo durante il quale le aree verdi vengono trascurate ed i giovani vengono definiti pigri o sono visti come coloro che fuggono dall’Italia e dai suoi problemi, si è invece visto un esempio di contributo, da parte dei ragazzi, per poter migliorare il proprio Paese.

 

Sepastiana Gjoni

 

 

About The Author

Nata in Albania ed ora divisa tra Terni e Roma per studiare Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo presso l'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Laureata in Scienze e Tecnologie della Comunicazione. Speaker del programma radiofonico "Politici in Pentola". Nella vita mangio, scrivo, amo.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi