“Eclettica sta tornando!”: al via l’undicesima edizione del Festival

“Eclettica sta tornando!”: al via l’undicesima edizione del Festival

Se eclettico è per antica definizione qualcosa che ha a che fare con la scelta delle migliori espressioni artistiche per combinarle in un tutt’uno originale, l’Eclettica Festival è la miglior scelta che si possa fare per riempire le nostre giornate romane, dall’8 al 19 luglio, con un programma di spettacoli sperimentali teatrali, performativi, musicali e di respiro politico e sociale. Negli spazi del Quadrato, presso il Parco delle Energie, restituito al pubblico grazie al lavoro delle associazioni del posto e gestito dal Forum Territoriale Permanente, torna l’undicesima edizione con un imprinting a impatto zero.
La tabella di marcia prevede una prima dose di divertimento giornaliera, dalle 18, con attività pomeridiane di laboratori per bambini, stage di danza e interventi circensi. Le serate, invece, saranno aperte da aperitivi musicali e continueranno con cene organizzate, mentre, dalle 22, si potrà assistere a spettacoli all’insegna dell’arte e della cultura contemporanee. Si ballerà, poi, fino a notte fonda con i mixaggi dei DJ set.
L’8 luglio inaugureranno le scene Antonio Rezza e Flavia Mastrella con Fotofinish, il tracollo di un uomo che entra nel vortice compulsivo del selfie e che elude la solitudine riproducendo a oltranza la propria immagine, fino a credersi un politico fagocitato dalla folla;
il 9 luglio la Giamaica verrà portata sul palco dai Mellow Mood, che, riconosciuti per essere tra le più affermate band italiane del genere reggae, hanno preferito proprio questa occasione per presentare il nuovo album 2 The World;
il 10 luglio sarà la volta di Lina Wertmüller: la grande regista e sceneggiatrice italiana proporrà un’aspra analisi del secolo scorso, con l’opera Un’allegra fin de siècle, tra guerre mondiali e dittature, musicate da inediti wertmülleriani, composti insieme al Maestro Lucio Gregoretti e Italo “Lilli” Greco;
l’11 luglio saranno in concerto il reggae-ska-raggamuffin degli Inna Cantina e il rap dell’indimenticabile supercafone Piotta;
il 12 luglio subentreranno le melodie classiche di Beethoven, Mascagni e Tchaikovsky, eseguite dell’Orchestra Sinfonica del Conservatorio A.Casella, 65 elementi diretti dal Maestro Aurelio Canonici;
il 13 luglio il parco sarà vivacizzato dal cabaret di circo con il Gran Galà della Circofficina;
il 14 luglio, dopo le questioni sollevate lo scorso anno attraverso la pubblicazione e la presentazione all’Eclettica Festival del brano scritto dagli Assalti Frontali e Il Muro del Canto sul Lago Ex SNIA, si torna ad affrontare l’argomento con Il lago che Combatte (parte due);
il 15 luglio Moni Ovadia leggerà gli Scritti Corsari di Pierpaolo Pasolini, articoli pubblicati tra il ’73 e il ’75, in cui l’autore riporta una disamina etica, politica e religiosa degli eventi di quel periodo, i quali hanno segnato profondamente i decenni successivi (basti pensare al referendum sul divorzio);
il 16 luglio, di nuovo sul palco con 7 14 21 28, Antonio Rezza e Flavia Mastrella rappresenteranno, nella loro performance in altalena, la negazione del simbolismo e il trionfo della corporizzazione e del concreto;
il 17 luglio si viaggerà indietro nel tempo con Donatella Rettore: Lamette, Splendido splendente, Il Kobra -solo per citarne alcuni tra i più famosi- e gli altri singoli del suo repertorio, trascineranno il pubblico nella dimensione dance degli anni ’70 e ’80;
il 18 luglio concluderanno la rassegna i motivi della musica popolare dell’Orchestra Canto d’inizio e di Mimmo Epifani & Epifani Barbers, accompagnati dalla scuola di danza Sciarraballo.
L’Eclettica Festival, proseguendo anche quest’anno il duro impegno per la salvaguardia dell’area del Lago Preneste affinché diventi a tutti gli effetti un monumento naturale riconosciuto e accessibile al pubblico, è realizzato interamente con energia solare, avvalendosi per la causa anche del contributo del Think Green Ecofestival.
L’ingresso al parco, che permette l’accesso alla zona ristoro e agli stand artigianali, è sempre gratuito, fin dal pomeriggio. Il costo degli spettacoli, che si alterneranno sui due palcoscenici allestiti, varia dai 5 agli 8 euro.

Il Parco delle Energie (ex Snia), in Via Prenestina 173, è raggiungibile con gli autobus 81, 810 e 12N e con i tram 5, 14 e 19.

Per ulteriori informazioni si consiglia di visitare il sito ufficiale www.ecletticafest.com.

Mariagrazia Minissale

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi