Dalla pizza al nero di seppia: ecco i gusti più bizzarri per il gelato

Dalla pizza al nero di seppia: ecco i gusti più bizzarri per il gelato

Giugno, estate, è tempo di gelato.

Non c’è nulla di più rinfrescante, per affrontare una calda giornata estiva, di un gustoso gelato. I gusti più amati secondo una ricerca dell’Istituto del Gelato Italiano sono i grandi classici. Il 73% del campione dichiara di mettere in coni e coppette sempre almeno un gusto cremoso. Nella classifica il cioccolato è in testa (27% delle preferenze), seguono nocciola (20%), limone (13%), la fragola (12%) e, solo dopo, arrivano crema (10%), stracciatella (9%) e pistacchio (8%). Nel mondo, però, numerosi gelatai hanno deciso di arricchire la propria produzione con alcuni gusti davvero molto particolari che non tutti avrebbero il coraggio di assaggiare. La buona notizia è che ci sono moltissimi gusti innovativi da provare, la cattiva è che alcuni di essi sono fatti con ingredienti inaspettati.

Ecco quindi una carrellata dei 10 gusti di gelato più strani al mondo.

IN ITALIA:

1) Gusto Pizza

A Napoli si può gustare il gelato alla pizza. L’idea è di due giovani imprenditori che nel capoluogo sono ormai un’istituzione. A firmare il gelato sono infatti Gino Sorbillo, uno dei pizzaioli più amati della città (e oltre), e Marco Infante della gelateria Casa Infante, entrambi hanno raccolto le tradizioni di famiglia (i loro sono locali storici partenopei), innovandola e rilanciandola a suon di idee creative. Il gelato gusto pizza è a base di fior di latte di Vico Equense, confettura di pomodoro San Marzano Dop, pezzetti di pizza bianca tostata a base di farina bio e una spolverata di basilico disidratato.

 

2) Tartufo

Durante l’Expo molti visitatori hanno potuto gustare il gelato al gusto tartufo e zafferano. È un gelato da record, per il prezzo da capogiro. Viene classificato tra i più cari del mondo: si chiama Black Diamond ed è stato creato dallo Scoopi Cafè di Dubai, dove lo vendono a 817 dollari. È decorato con scaglie commestibili di oro 23 carati e viene servito in eleganti coppette di porcellana firmate Versace.

3) Parmigiano

Ne parla anche il sito ufficiale del Parmigiano Reggiano DOP, dove si consiglia di gustarlo con qualche goccia di aceto balsamico tradizionale di Modena e prosciutto di Parma.

GIAPPONE:

4) Vipera

È proprio vero: paese che vai, gusto che trovi. Un’industria di gelato giapponese ha pensato bene, di lanciare il gelato al gusto di uno dei serpenti più velenosi del Paese, molto apprezzato per le sue qualità afrodisiache se non fosse però che il gusto pare sia pessimo.

5) Polpo

Un gusto lanciato sul mercato giapponese anche da Ben & Jerry’s, la fabbrica di gelato americana specializzata in gusti esagerati già conosciuti per altre iniziative di prestigio come il gelato al wasabi o quello al cactus. Gelato al gusto di animale acquatico, però …attenzione ai tentacoli.

6) Nero di Seppia

Sempre in Giappone, in una cittadina nell’isola di Hokkaidō, si può assaggiare il gelato al nero di seppia. Quest’ultimo ingrediente viene spesso utilizzato come colorante o per aggiungere sapore al cibo. Un sapore… decisamente salato anche nella versione gelato.

7) Patata Viola

Uno dei gusti che va per la maggiore è la patata dolce (conosciuta anche come patata americana) è una specialità di Kawagoe city, deliziosa cittadina vicina a Tokyo. Il risultato però non sembra granchè rassicurante.

USA:

8) Aglio

In California, a Gilroy, considerata la capitale mondiale dell’aglio, trovano il modo di mettere l’aglio OVUNQUE. E ogni anno i turisti arrivano da moltissimi chilometri di distanza per assaggiare i piatti migliori al Festival dell’Aglio, dove puoi provare gratis una cucchiaiata del famoso gelato alla vaniglia aromatizzato all’aglio.

9) Bacon

Nelle gelaterie sul lungomare di Rehoboth nel Delaware, la specialità è il gelato al bacon, declinato anche nella versione al cioccolato. Molto richiesti anche i milkshake sempre al sapore di bacon: «Ne vendiamo almeno 10 al giorno», ha dichiarato il proprietario del negozio alla stampa.

GERMANIA:

10) Birra

Chi l’ha detto che la birra si può solo bere? Da Sarcletti, a Monaco di Baviera, nel mese di settembre in occasione dell’Oktoberfest, si produce il gelato bavarese alla birra. Il sapore cambia a seconda della birra utilizzata. Gli appassionati di gelati della birra sembrano preferire quello alla Guinness, che ha un sapore più ricco che può andare bene con il cioccolato. Il proprietario di Sarcletti, Jürgen Elsner, dice che la chiave per un buon gelato alla birra è mangiarlo fresco, per evitare che diventi amaro.

 

Dicono che “non si può comprare la felicità, ma si può comprare un gelato. Ed è praticamente la stessa cosa” ma in questo caso vale lo stesso?

Doriana Castellitto

About The Author

Doriana Castellitto- Classe 1993- Ariete- studentessa in Media, comunicazione digitale e giornalismo presso @SapienzaRoma. Amo la fotografia. Sono una #socialdipendente e credo molto nel destino: l’esperienza mi ha insegnato che, spesso, le cose migliori accadono per caso. Datemi un microfono e una tastiera e con quelli mi sentirò a mio agio, ovunque!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi