Best Student 2019. Un riconoscimento ai migliori laureati in Economia

Best Student 2019. Un riconoscimento ai migliori laureati in Economia
      Intervista a Raffaele Cantone

Si è svolta martedì 9 aprile, presso la Facoltà di Economia della Sapienza Università di Roma la cerimonia di premiazione del Premio Best Student 2019. Il concorso, dedicato agli studenti che hanno conseguito la laurea magistrale, è organizzato ogni anno dall’Associazione Alumni della Sapienza, che raccoglie gli ex studenti dell’ateneo romano, insieme alla Facoltà di Economia.

Scopo del concorso è conferire un riconoscimento ai laureati magistrali che si siano distinti maggiormente nel proprio percorso di studio, in particolare arricchendo gli studi universitari con esperienze lavorative ed esperienze all’estero. Proprio a questi laureati, infatti, sono dedicate le prime due sezioni del concorso. La terza sezione, invece, ha premiato i laureati che hanno fornito, attraverso un breve video, una migliore presentazione di sé, della propria tesi e del proprio curriculum.

I lavori sono stati aperti dai saluti istituzionali del Magnifico Rettore della Sapienza, Eugenio Gaudio. “Tre sono le qualità che un’eccellenza deve avere: la curiosità, l’umiltà, e il sapere di non sapere – ha detto Gaudio –. Quest’ultima, in particolare, la coscienza di non poter conoscere tutto, è il motore che ci spinge ad andare avanti e ad imparare sempre di più”. Il microfono è poi passato al Preside della Facoltà di Economia, Fabrizio D’Ascenzo. “L’Università non è un ufficio di collocamento – ha sottolineato –, ma un luogo che fornisce agli studenti gli strumenti per orientarsi in autonomia ed avere successo nel mondo del lavoro”.

Quindi è stata la volta di Raffaele Cantone, Presidente dell’Anac – Autorità Nazionale Anticorruzione –, che ha cominciato con l’individuare un legame tra Università e Anac. “La formazione e la cultura – ha spiegato – diventano un potente antidoto contro la corruzione, che è un sistema che finisce per danneggiare irrimediabilmente il merito”. Qualsiasi “corsia preferenziale”, infatti, diventa un ostacolo per chi vuole onestamente raggiungere una posizione. “La qualità – ha aggiunto Cantone – è un dato che non si deve fermare con il conseguimento del titolo di studio, ma che va continuamente alimentato”.

Quindi sono stati premiati i laureati scelti come vincitori, sei per ciascuna delle tre sezioni. Per la prima sezione, che premiava gli studenti con le migliori esperienze lavorative, sono stati selezionati: Francesca Bollino, Sofia Castaldi, Christian Civita, Eva Mali, Anna Maria Pugliano e Sara Scala. Per la seconda, che invece premiava le esperienze all’estero durante il curriculum di studi, sono stati scelti: Gianvittorio Addeo, Alessandro Cappellaro, Francesca Cataldo, Alessandro Eliseo, Giuseppe Provitera e Mattia Antonio Zinicola. Per la terza sezione, infine, che premiava i migliori video di presentazione, i vincitori sono: Lucilla Bittucci, Valentina Carrocci, Alessia Cavaliere, Salvatore Lanteri, Marco Leoni e Maria Chiara Peperoni. Di questi ultimi, a conclusione della mattinata, sono stati proiettati i filmati con i quali hanno vinto il concorso.

Please follow and like us:

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi