Banzai! Perché i fumetti sono una cosa seria – Venerdì 17 giugno 2016

Banzai! Perché i fumetti sono una cosa seria – Venerdì 17 giugno 2016

Prima puntata di Banzai dedicata al fumetto italiano, dove abbiamo ripercorso un po’ quella che è stata la storia e l’evoluzione in Italia dei prodotti fumettistici. Dagli albori del Corriere dei Piccoli e delle prime produzioni della Bonelli con Tex Willer, fino ai giorni nostri in cui le graphic novel nostrane stanno riscuotendo numerosi consensi soprattutto tra i giovani. Tantissimi i protagonisti, come ad esempio Topolino, Diabolik delle sorelle Giussani o il “bonelliano” Dylan Dog, senza trascurare mostri sacri come Hugo Pratt, dal cui genio è nato uno dei più grandi rappresentati dell’Italia nel mondo del fumetto, ossia Corto Maltese.

Ad aiutarci in questo viaggio sono intervenuti Sergio Brancato, professore di sociologia dei processi culturali e comunicativi presso l’Università di Napoli Federico Secondo, e Alessandro Ruggieri, sceneggiatore e docente presso la Scuola Romana del Fumetto. Non solo grandi classici, ma anche i nuovi fenomeni italiani, come Zerocalcare, Gipi, Alessio Spataro, Leo Ortolani e Roberto Recchioni, interpreti moderni della grande e prestigiosa tradizione nostrana.

Patriottici più che mai omaggiamo l’Italia e i suoi tantissimi protagonisti su carta, con l’ormai consueto grido BANZAI!
Seguiteci anche su fb_icon_325x325

Potete ascoltare la puntata di oggi nel PODCAST in basso

 

Please follow and like us:

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi