Angelicamente anarchici al Teatro Vittoria

Angelicamente anarchici al Teatro Vittoria

Due genovesi, Don Andrea Gallo e Fabrizio De André, li celebra Michele Riondino al Teatro Vittoria in un lungo monologo dal titolo Angelicamente Anarchici che interpreta e dirige, accompagnato dagli arrangiamenti eseguiti dal vivo da Francesco Forni, Ilaria Graziano e Remigio Furlanut.
Sul palcoscenico Riondino dà voce a Don Gallo nel racconto del suo quinto Vangelo, quello che prende forma ispirandosi alla poetica del grande Faber, legato al sacerdote, oltre che da una forte amicizia, anche da quel comune ideale partigiano, di coscienza civile e soprattutto di riscatto della condizione umana emarginata.

In un mix di parole e musica si racconta oniricamente la vicenda del “prete di strada”, come lui stesso si definiva, rappresentato (o meglio, evocato) dal giovane attore con i suoi tratti distintivi: gli immancabili sigaro  e cappello. Passato a miglior vita, don Gallo si trova in una sorta di limbo in cui è costretto a rapportarsi e dialogare con la sua ombraangelicamente anarchici che via via assume le sembianze di un cardinale, rappresentante dunque l’istituzione ecclesiastica con la quale in vita il prete si è sempre confrontato.

Il tabellone degli spettacoli ed ulteriori informazioni sono consultabili sul sito del Teatro Vittoria.

Please follow and like us:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi