Alla scoperta di Roma: perché “Conoscere è partecipare”

Alla scoperta di Roma: perché “Conoscere è partecipare”

All’Auditorium del museo Ara Pacis, è stata presentata l’offerta didattica della sovrintendenza capitolina per l’anno scolastico 2022/2023. A presentarla sono stati l’assessore alla Cultura di Roma Capitale Miguel Gotor e il sovrintendente capitolino ai Beni culturali Claudio Parisi Presicce, con la partecipazione dell’assessora comunale alla Scuola, formazione e lavoro Claudia Pratelli. 

L’offerta educativa della Sovrintendenza capitolina è varia, coinvolgente, divertente e inclusiva. L’obiettivo è quello di rinnovare la tradizione, incrementando le interazioni tra realtà museali e territorio, rafforzando quindi la sinergia con il mondo della scuola e avvicinando bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio culturale. La proposta formativa è molto ampia: comprende visite guidate a mostre temporanee e collezioni permanenti, itinerari alla scoperta dei monumenti e delle aree archeologiche dell’affascinante Roma, letture di opere d’arte e laboratori per apprendere attraverso il gioco e la creazione manuale. Immancabile è la consolidata offerta a distanza, una proposta trasversale e interdisciplinare che intreccia collezioni, epoche, produzioni artistiche, luoghi della cultura e monumenti. Questo progetto è riservato a studenti e docenti scolastici di ogni ordine e grado di Roma e di tutto il territorio nazionale.

Sul sito http://scuole.museiincomineroma.it sono raccolte tutte le proposte del catalogo scuole per l’anno scolastico 2022/2023, supportate da Roma Culture, dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e da Zétema Progetto Cultura. Il programma educativo è parte integrante di “Patrimonio in comune”, una proposta di laboratorio condiviso pensato proprio per tutti. L’offerta scolastica è accessibile a persone con disabilità visiva, uditiva e cognitiva.

“Patrimonio in comune” offre inoltre il programma di conferenze “Roma Racconta… Le professioni del patrimonio culturale”, in cui si approfondiranno tutti i mestieri, dall’archeologo al comunicatore. Possiamo, quindi, definire questo ciclo come una “officina” per la formazione di docenti, studenti e cittadini. Il programma è completamente gratuito sia in presenza che a distanza , per tutte le scuole di ogni ordine e grado della Città metropolitana di Roma fino all’esaurimento dell’offerta. La proposta è valida anche per la formazione e l’aggiornamento del personale della scuola sulla piattaforma S.O.F.I.A. del MIUR. Inoltre, per gli studenti universitari, dà diritto a dei crediti formativi nell’ambito di alcuni corsi di laurea delle principali università e Accademie di Roma .

La prenotazione è obbligatoria allo 060608. Per informazioni più dettagliate sulle singole attività contattare 060608 oppure consultare il sito https://scuole.museiincomuneroma.it/.

Un contributo importante all’iniziativa è arrivato dal Dipartimento Politiche sociali (Direzione Benessere e salute), il quale ha fatto sì che le persone sorde possano prenotare anche tramite il servizio multimediale gratuito CGS -Comunicazione Globale per Sordi di Roma Capitale collegandosi al sito https://cgs.veasyt.com/.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi