“Smetto quando voglio”: alla Sapienza c’è il coraggio di cambiare

“Smetto quando voglio”: alla Sapienza c’è il coraggio di cambiare

Seconda giornata di Open Day Sapienza conclusa. Una giornata ricca di eventi termina con la proiezione del film “Smetto quando voglio” a cura di Sydney Sibilia, presso l’Aula Magna del Rettorato.

Apre l’evento, portando i saluti del Magnifico Rettore Eugenio Gaudio, Antonello Biagini Prorettore agli Affari Generali e Presidente Fondazione Sapienza. “Molte critiche ci sono state e ci saranno domani per aver scelto di proiettare questo film all’interno di una giornata dedicata all’orientamento universitario. Noi, però, vogliamo essere presidio culturale della gioventù e degli studenti universitari”, queste le parole di presentazione del professore Biagini.

Il Prorettore alla Comunicazione Mario Morcellini ha coordinato l’evento e ha presentato la proiezione di questo film come una vera sfida contro il sistema. Molti, infatti, hanno criticato questa scelta, ritenendola azzardata e fuori dalle righe. In realtà, il professor Morcellini parla di questa pellicola come un’ incitazione a cambiare le cose, come un modo per vedere ciò che alcune volte si vuole nascondere.

Un film ambientato all’interno della Città universitaria, che racconta la dura vita dei ricercatori universitari, perennemente divisi dalla passione per il proprio lavoro e la consapevolezza della crisi che ha colpito questo settore. La ricerca, da sempre ritenuta fondamentale per la crescita del nostro bel Paese, è ormai stata dimenticata. Tanti, infatti, sono i ricercatori che lasciano l’Italia per raggiungere altri Paesi in cui la ricerca e le giovani menti sono viste come una risorsa e non come un impedimento.

A presentare il film è stato lo stesso regista, che sta già lavorando alla realizzazione del seguito. Nel secondo, ci sarà un finale meno amaro e più speranzoso. Il film sarà, ancora una volta, ambientato alla Sapienza. Questo perchè l’idea di “Smetto quando voglio” nasce dalla lettura di un articolo riguardante proprio la condizione dei ricercatori della omonima Università. Da qui la voglia di raccontare un problema reale, presente nella nostra società. Un racconto comico, a tratti malinconico che fa riflettere, ma sopratutto sperare che le cose un giorno, non molto lontano, possano cambiare davvero.

 

Qui di seguito le interviste a:

Professore Mario Morcellini

 

      audioMarioMorcellini

 

Cappellano della Sapienza Vincenzo D’Adamo

 

      audioVincenzoD'Adamo

 

Regista del film “Smetto quando voglio” Sydney Sibilia

 

      audioSydneySibilia

 

Angela Lagatta

Maria Vittoria Marzullo

Please follow and like us:

1 Comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi