Il 27 e 28 novembre le elezioni studentesche al CoRiS

Il 27 e 28 novembre le elezioni studentesche al CoRiS

Martedì 27 e mercoledì 28 novembre, dalle ore 9 alle ore 17, al Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale si terranno le elezioni studentesche.

Gli studenti sono chiamati a scegliere i propri rappresentanti nelle seguenti Aree didattiche e nei seguenti Consigli di Corso di Studio:

  • Laurea Triennale (L-20 Comunicazione Pubblica e d’Impresa; L-20 Comunicazione, Tecnologie e Culture Digitali; L – 37 Cooperazione internazionale e sviluppo)
  • Laurea Magistrale (LM-19 Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo; LM-59 Organizzazione e Marketing per la Comunicazione d’Impresa; LM-59/LM-88 Comunicazione, Valutazione e Ricerca Sociale per le Organizzazioni; LM-81 Scienze dello sviluppo e della cooperazione internazionale).

Chi può votare

Possono votare gli studenti che, alla data delle votazioni, risultino iscritti per l’anno accademico in cui vengono indette le elezioni, che abbiano sostenuto positivamente almeno un esame negli ultimi tre anni e che non abbiano subito sanzioni previste dal codice etico dell’Ateneo.

Dove votare

Le votazioni si terranno nelle seguenti sedi:

  • Circoscrizione 1 – Sala bar Centro Congressi – Via Salaria 113
  • Circoscrizione 2 – Auletta di Sociologia ex Tipografia Tumminelli CU007 – P.le Aldo Moro 5 – Città Universitaria

Gli elettori e le elettrici esercitano il voto presso il seggio di rispettiva appartenenza.

Elezioni studentesche CoRiS: come votare

  • Il voto dell’elettore deve essere espresso in modo non equivoco, mediante un segno nello spazio riservato alla denominazione e/o al simbolo della lista prescelta da apporre con la matita ricevuta dal presidente e da un componente del seggio. Il voto di preferenza attribuito a un candidato comporta l’attribuzione del voto alla lista alla quale il candidato stesso appartiene. Nell’ipotesi in cui non sia indicata la lista ma venga espressa più di una preferenza in favore di candidati appartenenti a liste diverse, il voto è nullo.
  • Ciascun elettore dispone di un solo voto di preferenza; le preferenze espresse in eccedenza sono nulle.
  • L’elettore può manifestare la preferenza esclusivamente per i candidati della lista da lui votata. Le preferenze per candidati compresi in una lista diversa da quella votata sono inefficaci.
  • Il voto di preferenza si esprime scrivendo, a fianco del contrassegno della lista votata, il nome e cognome o solo il cognome del candidato. In caso di identità di cognome tra candidati deve scriversi il nome e cognome e, ove occorra, data e luogo di nascita.

 

Enrico Salvi

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi