MuSa Classica e Jazz: una Pasqua musicale

MuSa Classica e Jazz: una Pasqua musicale

Per chi vuole una Pasqua all’insegna della musica e della cultura, MuSa (acronimo di Musica Sapienza, progetto avviato nel 2006 dall’allora Rettore Guarini a La Sapienza di Roma), organizza una nuova iniziativa in corrispondenza delle festività: “ La sorpresa è nel Musei”, promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con l’organizzazione di Zètema Progetto Cultura. Non solo, come ci si potrebbe aspettare, musica classica, ma anche jazz. L’iniziativa, che si snoda essenzialmente nel giorno precedente e successivo a Pasqua, coinvolge due delle quattro orchestre che fanno parte del progetto universitario.

Sabato 31 marzo, alle ore 12 nella centrale Montemartini, in via Ostiense, MuSa Classica presenta A tutto Bach, un concerto in cui l’orchestra propone tre brani per strumento. Ciascuno di essi viene considerato vertice della letteratura solistica degli strumenti coinvolti, vette insuperate di difficoltà tecnica unita a profondità musicale nati dalla penna del compositore tedesco. Dalla “Partita in la minore”, ideata per il flauto, pura e delicata, a “Suite in sol maggiore”, per violoncello, allegra e calorosa, per terminare con “Ciaccona”, pensata da Bach per violino, grandiosa composizione, insuperabile per complessità compositiva, tecnica ed espressiva.

In occasione di Pasquetta, lunedì 2 aprile alle 12, al Museo Carlo Bilotti, sempre MuSa Classica mette in scena Le début du printemps en France, in cui verranno eseguite le composizioni dei grandi maestri francesi, da Debussy a Fauré, da Ravel a Franck, esplorando e ripercorrendo poco meno di un secolo ricchissimo di storia e letteratura musicale. I protagonisti dell’evento saranno Daniele Gorla, al violino, Francesco Internullo, Marianna Pulsoni e Alessandro Viale al pianoforte mentre Elisabeth Buj Reitze sarà al flauto.

Sempre lunedì 2 aprile, alle 16, al Museo Napoleonico, MuSa Jazz presenta All that Jazz: in una cornice intellettuale, Susanna Marinaro e Simone Di Cataldi propongono un omaggio ai più noti temi jazz arrangiati voce e piano.

Eleonora Artese

 

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi